BRAND STRATEGY

Leo Burnett lancia una sfida impossibile allo chef Cannavacciuolo

- # # # # #

Un bel Pesce d’aprile cucinato da un grande chef: è quello “preparato” da Leo Burnett a sostegno della nuova edizione di “Cucine da Incubo”, il programma con lo chef Antonino Cannavacciuolo, prodotto da Endemol Italia per Discovery Italia e in onda ogni domenica alle 21.15 sul canale NOVE.
In ogni puntata una sfida impossibile per lo chef, che stavolta deve migliorare l’esperienza gastronomica degli esseri che mangiano peggio nell’universo. Chi sono? I tedeschi? Gli inglesi? I francesi? No, sono le mosche.

Il perché non c’è neanche bisogno di spiegarlo. Per questo insieme a Leo Burnett ha aperto “La Mouche D’Or” il primo ristorante gourmet al mondo per mosche. Un ristorante raffinato, esclusivo, di gran classe, con 16 coperti. Immaginate tavoli da 6 cm apparecchiati con cura ed eleganza, con tanto di posate di argento e bottiglie di champagne, sedie dipinte a mano di 5 cm e piatti da 2 cm.
Ma soprattutto un ricercato menù di alta cucina preparato da una equipe di chef.

Un vero e proprio esperimento che l’agenzia guidata da Giorgio Brenna, con la direzione creativa di Francesco Bozza e Alessandro Antonini, ha realizzato in collaborazione con chef, interior designers, entomologi e Bedeschifilm.
Speriamo che la famosa pacca dello chef non spiaccichi tutta la clientela!Per altri riuscitissimi “pesci” del 2016, leggi la selezione dei migliori su MyMarketing.Net

Un locale dedicato a chi mangia peggio al mondo. Tartare di tonno, risotto al caviale, branzino e crêpes: è il menù de La Mouche d'Or, il primo ristorante gourmet per… mosche!

Pubblicato da NOVE su Venerdì 1 aprile 2016

articoli correlati