AZIENDE

Il futuro di MSC Crociere, tra nuove navi e tecnologie immersive. +40% di investimenti in pubblicità nel 2016

- # # # # #

MSC Crociere presenta il nuovo catalogo immersivo

Nuovi prodotti, nuove navi, nuova tecnologia: è una presentazione ricca di novità quella fatta in mattinata da MSC Crociere, che ha tenuto a Milano, al Boutek, spazio tecnologico e innovativo, una conferenza dedicato al piano commerciale per il biennio 2017-2018, un catalogo condito da una nuova ‘immersiva’ tecnologia.

“Guardando al futuro, pensiamo di arrivare a 3 milioni e 290mila passeggeri nel 2024”, afferma Leonardo Massa, Country Manager Italia di MSC Crociere. “Entro 8 anni passeremo dai 40mila clienti al giorno agli 80mila; prevediamo che, appunto, il mercato italiano quantomeno raddoppierà. Fondamentale in questo senso il lancio del nostro catalogo, che presenta tutte le novità di MSC Crociere. E questo catalogo, quello imperniato sul biennio 2017-2018, è particolarmente importante, per diversi motivi. Questo presenta infatti un nuovo sistema di pricing, basato su 3 macrostagionalità, sistema fondamentale in un mercato dinamico come quello odierno. Abbiamo inotre lanciato una nuova esperienza, che si andrà ad aggiungere a quella “bella”, “fantastica” e “aurea”: l’esperienza “wellness”, lanciata in collaborazione con Technogym, integrerà alla piacevolezza del viaggio una dieta ad hoc e un programma di training dedicato al cliente, che verrà seguito in tutti questi aspetti da dei professionisti. Abbiamo intenzione di lanciare due nuove navi, nel corso del prossimo anno (la MSC Meraviglie e la MSC Seaside), per un totale di 11mila posti letto in più, con una serie completa di nuove rotte. E infine, per aumentare l’intrattenimento dei nostri clienti e per riuscire ad attirare nuovi consumatori, abbiamo deciso di lanciare il nuovo catalogo immersivo”. Una vera e propria innovazione poiché si tratta del primo catalogo immersivo nel mondo dei viaggi, disponibile grazie all’utilizzo di un “carboard”: una piccola scatola di cartone che applicata ad uno smartphone e indossata sul viso consentirà di entrare nella nuova realtà virtuale di MSC Crociere.

“In linea con un continuo processo di innovazione” aggiunge Andrea Guanci, Direttore Marketing della Compagnia. “Abbiamo presentato oggi il primo catalogo immersivo, affascinante strumento funzionante tramite una semplice App o attraverso la diretta inquadratura dei QR Code presenti sul catalogo con il proprio smartphone. Un tool mai visto prima e creato per consentire agli utenti di esplorare le nostre destinazioni ed escursioni, salire a bordo delle nostre navi, osservare gli interni delle cabine, il teatro, le piscine e tanto altro ancora. Il tutto comodamente seduti sul proprio divano, vivendo la crociera ancora prima di salire a bordo”.

Nello specifico, il catalogo MSC Crociere 2017-2018 è stato sviluppato per garantire all’utente il massimo grado di leggibilità, puntando molto sulla qualità delle immagini e sull’espressività dei protagonisti in modo da facilitare l’immedesimazione e il diretto coinvolgimento di chi ne fruisce. “La nuova frontiera dell’innovazione è l’intrattenimento”, prosegue Andrea Guanci. “Noi oggi prendiamo il nostro strumento principale, il catalogo, e lo rendiamo un vero e proprio strumento di intrattenimento. La realtà virtuale immersiva è un vero e proprio top trend tecnologico di quest’anno, che ci permetterà di democratizzare questo strumento grazie alla completà gratuiticità del tutto e alla presenza nelle numerose agenzie presenti sul territorio”.

A margine, Andrea Guanci spiega come “a oggi meno di 1 milione di persone ha provato nella sua vita una crociera. Molti dei nostri clienti sono quelli affezionati, che hanno già viaggiato molto sulle nostre navi, o i repetears, coloro che hanno provato una crociera una volta e, piacevolmente colpiti dal viaggio, hanno deciso di ripeterla. Il nostro obiettivo con questo catalogo è raggiungere, con un target molto trasversale, tutte quelle persone che non hanno mai messo piede su una nave da crociera”.

Il manager infine aggiunge: “abbiamo confermato gli interventi pubblicitari per 16 milioni di euro; utilizziamo tanto il web, la stampa, un po’ di OOH e radio. La prima strategia è legata al posizionamento del web, mentre la seconda è legata al raccontare in modo nuovo il nostro catalogo; e per far questo abbiamo incrementato del 40% gli investimenti pubblicitari sul 2015”.

articoli correlati