AGENZIE

Assocom e Pr Hub: nel 2016 si cambia!

- # # # # #

Andrea Cornelli PR Hub Assocom

Bilancio di un anno soddisfacente e un altro cambio di passo per 2016. Queste le linee guida dell’assemblea annuale di Assocom, tenutasi oggi a Milano. Guardando ai dodici mesi appena trascorsi, Assocom ha registrato una pluralità di  attività che l’anno vista impegnata con lusinghieri risultati, dalla partecipazione alle Audi e a Pubblicità Progresso, ai progetti sulla realizzazione di nuovi standard di rilevazione dei video in collaborazione con UPA e i principali player tecnologici della filiera. Senza dimenticare il successo della seconda edizione di IF! Italians Festival, dell’ormai tradizionale incontro Comunicare Domani e l’impegno congiunto con Nielsen e UPA per ottenere una più ampia visione dei compositi investimenti del settore digitale

E proprio il Festival della Creatività dà dimostrazione dell’approccio che l’Associazione vuole adottare in futro: ideare progetti che servano al mercato e agli associati e trovare le risorse per realizzarli, senza chiedere quote associative più alte. Un cambiamento che passa anche attraverso l’attenta revisione dei costi effettuata negli ultimi anni e l’apertura a nuove significative realtà del mondo della comunicazione che ha visto nella fondazione della piattaforma PR HUB la sua espressione più significativa.
“Partecipazione e confronto. Formazione.  Ispirazione. Informazione. Visibilità per gli associati: queste sono le parole chiave per il prossimo anno”, dichiara il Vice Presidente Emanuele Nenna. “Lanceremo proposte, creeremo eventi, faremo cultura della comunicazione. E dove potremo essere prescrittivi, come sulle gare, saremo propositivi. Assocom deve essere l’organizzazione guida con il buon esempio, che studia e propone modelli, che stimola l’innovazione, che promuove la qualità della comunicazione. Che fornisce dati e trend. Nel 2016 la promessa del presidente e del direttivo è che ASSOCOM sia sempre di più ciò che gli associati si aspettano che sia”.
Una prospettiva nella quale avrà un ruolo fondamentale PR Hub, la piattaforma di Open Knowledge e Intelligenza Collaborativa nata a maggio in seno ad Assocom e diventata in pochi mesi punto di riferimento per le Relazioni Pubbliche in Italia.

PR Hub, nel 2016, presenterà un Nuovo Manifesto, che “non racconta cosa vorremmo essere, ma ci impegna ad essere quello che siamo: professionisti delle Relazioni Pubbliche, strateghi della comunicazione al fianco di managers, imprenditori e professionisti delle istituzioni”, spiega Andrea Cornelli, CEO Ketchum PR nella foto). “
Realizzare progetti ambiziosi con la forza e la determinazione di un gruppo di Agenzie competitor sul mercato, ma alleate per il raggiungimento di obiettivi utili a tutta la categoria è ciò di cui il nostro settore sentiva il bisogno. E la logica conseguenza di questo nuovo approccio associativo è il nascere di rapporti di stima e di fiducia tra diverse agenzie, che portano poi alla naturale condivisione di conoscenza, di sapere, di esperienza. Nessuno nel 2015 può più pensare di crescere e prosperare senza condivisione: PR Hub contribuisce alla crescita di tutto il nostro mercato, di tutte le nostre agenzie”..
Fra i progetti imminenti di PR Hub, che oggi è rappresentata anche nel Consiglio Direttivo di Assocom, vi è il varo del nuovo sito, previsto tra pochi giorni: un punto di snodo tra la piattaforma PR Hub di condivisione interna, il sito di Assocom e tutti i canali social attivati. In dirittura d’arrivo anche il progetto formazione in partnership con il Politecnico di Milano, per il Master Snid (Social Network Influence Design).

articoli correlati