MEDIA

Weborama e Videology annunciano accordo

- # # # # #

weborama

La piattaforma di video adv Videology ha annunciato oggi una partnership con Weborama, “specialista” di dati online: obiettivo di questa partnership è quello di permettere ai clienti Videology in Spagna, Italia e Portogallo di accedere a informazioni più dettagliate sul pubblico dell’intero ecosistema digitale.

Secondo i termini dell’accordo, Videology avrà infatti accesso alla piattaforma di data management Weborama Audience Manager e potrà creare audience rilevanti per i propri advertiser sulla base delle ampie e approfondite informazioni generate da quest’ultimo. Ulteriori funzionalità della piattaforme di DMP, come la raccolta e generazione di audience a partire da dati forniti dagli advertiser e la capacità creare CClones (look-alike), permetteranno ai clienti Videology un targeting più mirato, accurato e su ampia scala.

“I dati sono realmente importanti, perché rappresentano il tessuto connettivo che sta dietro a tutto il mondo programmatic. Accedere a dati di audience affidabili come quelli di Weborama è una necessità assoluta per poter erogare campagne mirate in modo efficace”, spiega José Rodriguez Rizzo, Managing Director di Videology per il Sud Europa. “La collaborazione con Weborama è particolarmente significativa perché i loro strumenti di data management e le informazioni create usando analisi semantiche ed elaborazioni linguistiche sofisticate ed incentrate sui clienti sono apprezzate dagli advertiser e consentiranno a Videology di raggiungere audience specifiche migliorando così i risultati complessivi delle campagne”.

“Siamo felici di sviluppare questa partnership con Videology, su scala globale, per incrementare le informazioni sull’audience disponibili nel mondo digitale”, conclude A commento dell’annuncio, Abelardo Ibanez, Vice President International di Weborama. “Per Weborama è importante collaborare con una delle principali piattaforme mondiali di video advertising, permettendo così alle agenzie pubblicitarie di accedere ai dati più accurati disponibili in Europa e non solo”.

articoli correlati