MEDIA

The Mad Box partner di Posterscope in Italia per il “Project Everyone”

- # # # # #

The Mad Box e l’Agenzia di comunicazione per OOH Posterscope annunciano la loro partecipazione al Project Everyone, nato da un’idea di Richard Curtis, regista e fondatore del Comic Relief e che vuole essere la più grande campagna pubblicitaria al mondo.

Project Everyone ha lo scopo di condividere gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite con sette miliardi di persone in sette giorni usando immagini e contenuti potenti in una vasta gamma di piattaforme.

Posterscope sta unendo le forze con The Mad Box e altri media partner in tutto il mondo per fornire gli spazi pubblicitari per visualizzare le campagne che sono state progettate personalmente da Richard Curtis, e sensibilizzare sull’iniziativa.

Sono 125 i partner fino a oggi. Obiettivo: la proiezione della campagna in 450 città, in 28 Paesi diversi, nelle zone più centrali delle città con la maggiore frequenza di passaggio di persone tra cui la Darsena a Milano, Piccadilly Circus a Londra, Swanston Street a Melbourne, Bukit Bintang di Kuala Lumpur e Times Square a New York.

“Gli obiettivi globali delle Nazioni Unite saranno soddisfatti se tutti verranno a conoscenza del progetto ed è lì che Project Everyone entra in gioco, con il sostegno dei suoi numerosi partner”, ha dichiarato Richard Curtis, Fondatore del Project Everyone. “Sono stato colpito dall’interesse riscontrato da parte di brand, consumatori e istituzioni verso questa iniziativa. Posterscope è stata determinante per il coinvolgimento degli OOH media partner per aiutarci a trasmettere i nostri messaggi e per aumentare realmente la consapevolezza del pubblico al problema. Con il loro aiuto, abbiamo assicurato la nostra presenza nelle zone più trafficate delle città chiave di tutto il mondo per condividere gli obiettivi globali della campagna e per dimostrare cosa Project Everyone rappresenta veramente”.

Annie Rickard, Global CEO di Posterscope, ha commentato “È una grande opportunità essere coinvolti in una iniziativa come Project Everyone. Siamo lieti di aver messo a disposizione il nostro network e le connessioni dei media per contribuire ad aumentare la consapevolezza intorno a questi problemi e, si spera, lentamente ma inesorabilmente, di cambiare il nostro modo di vivere e il mondo in cui viviamo”.

articoli correlati