BRAND STRATEGY

PrimoTaglio affida ad HiPay la gestione delle soluzioni di pagamento digitali

- # # # # # #

HiPay annuncia di essere stata scelta dalla piattaforma per l’acquisto di prodotti alimentari freschissimi PrimoTaglio per la gestione di tutte le soluzioni di pagamento in uso nel nostro Paese in un’unica interfaccia.

Grazie alla profonda e ampia conoscenza dei comportamenti di acquisto in oltre 85 paesi, HiPay supporta la piattaforma di e-food del Gruppo Amodio nella gestione delle transazioni del sito, accompagnando il brand nella propria crescita.

Per quanto riguarda i metodi di pagamento locali, HiPay, che già oggi elabora più di 12 milioni di transazioni ogni mese, offre la possibilità di includere all’interno della piattaforma tutti i sistemi di pagamento più utilizzati nel nostro Paese, tra cui le soluzioni SisalPay e Sofort, ideali per gli utenti che desiderano un’alternativa all’acquisto online con carta di credito.

A tal proposito, l’affidabilità delle soluzioni di HiPay sono garantite da due licenze bancarie europee: Payment Institution e Electronic Money Issuer.

“La sicurezza dei pagamenti e la semplicità del processo di acquisto sono due leve strategiche per l’e-commerce. Abbiamo scelto Hipay con l’obiettivo di garantire questi aspetti ai nostri utenti e a chi desidera accorstarsi allo shopping in rete. PrimoTaglio si impegna infatti a mettere l’innovazione e la tecnologia al servizio di produttori e consumatori. La scelta di Hipay è dunque un altro passo avanti in questa direzione” ha spiegato Antonio Romano, Chief Operating Officer di Gruppo Amodio e Project Leader di PrimoTaglio.

HiPay analizza tutti i principali metodi di pagamento, permettendo agli acquirenti di scegliere quello più vicino alle proprie abitudini e ai merchant di gestire da un’unica interfaccia il flusso e la riconciliazione.

Come afferma Christina Fontana, Country Manager HiPay Italia: “La società che il Gruppo Amodio ha costituito per portare sul web le eccellenze alimentari del nostro Paese è un chiaro esempio di come l’e-commerce può divenire un perfetto link tra il punto vendita «offline» e l’utente online. Gli utenti che navigano online ad oggi sono 21,5 milioni e rappresentano un enorme potenziale bacino di sviluppo del business, specialmente per quanto riguarda il settore Food che copre il 12% del PIL italiano. Integrare online e offline in un’ottica di completa multicanalità è una strategia vincente per i merchant che desiderano ampliare il proprio business anche nei mercati internazionali, gestendo tutto in un’unica interfaccia”.

articoli correlati

Lascia un commento

Devi essere loggato per poter commentare.