BRAND STRATEGY

Un’insolita campagna per il panettone artigianale della pasticceria Attilio Servi

- # # #

Roma, mercoledì 18 dicembre 2013. Zona Ottaviano, piazza Risorgimento. I passanti, gli abitanti e i turisti sono stati incuriositi da un’isolita scena: un panettone di dieci kilogrammi è stato adagiato su un materasso, affianco ad esso cuscini, posate e petali di rose. Accanto al “nido d’amore” un cartello. “Non prenderti impegni per stasera…”, tradotta anche in lingua inglese, è la frase posta su di esso. Ed ecco che tutto prende un senso. Un gustoso panettone assume le sembianze di una bella donna, che invita il proprio uomo a rinunciare a tutti gli altri oneri, per dedicar tempo ad assaporare il suo gusto per goderselo fino in fondo. A un invito simile, ogni uomo deciderebbe di rispondere a quell’imperativo categorico.

 

La scena proposta è saltata subito all’occhio delle persone: alcuni sorridevano, altri si fermavano attentamente aosservare la scena, altri tornavano indietro dopo aver visto inizialmente di sfuggita. C’è stato chi aveva un’espressione sbigottita, chi invece, una volta abbinato il concetto del claim allo scenario proposto, approvava con un ghigno. A voler pubblicizzare il proprio panettone artigianale è stata la nota pasticceria romana “Attilio Servi”, leader del mercato dei panettoni in particolari e svariati gusti, che aveva come obiettivo quello di ottenere maggiore visibilità durante il periodo in cui il suo prodotto di punta è proprio il tipico dolce natalizio. La pasticceria è riuscita nel suo intento, commissionando il compito a tre giovani studenti universitari Gabriele Maria Roccasalvo, Chiara Chirico Pisacane e Vincenzo Quartararo.
Questo è stato il primo attacco pubblicitario non convenzionale dei tre ragazzi, entusiasti di iniziare il loro progetto lavorativo “3 Passi Avanti adv.” nel campo della comunicazione e del marketing, interesse sviluppatosi durante il loro percorso di studi.

 

articoli correlati

Lascia un commento

Devi essere loggato per poter commentare.