AGENZIE

LBi entra in Publicis Groupe. Carol Pesenti Managing Director per l’Italia

- # # # # #

LBi, l’agenzia digitale globale presente in 16 paesi con 27 uffici e più di 2000 specialisti, è entrata ufficialmente a far parte di Publicis Groupe. Si è infatti concluso il 29 gennaio il processo di acquisizione iniziato a fine settembre 2012 e che “porterà il Gruppo Publicis al primo posto nel mondo per percentuale di fatturato digital: oltre il 35 per cento sul totale”, assicura Carol Pesenti, nuovo Managing Director di LBi Italia (nella foto).

Service design, branded content, mobile, ecommerce, social CRM, social media, digital display, SEO&SEM, user experience research & design, content & experience management, analytics sono i principali servizi offerti dall’agenzia che, grazie anche alla nuove sinergie all’interno del gruppo, punta a un aumento del fatturato del 20% nel 2013, tramite acquisizione di nuovi clienti e upselling del portafoglio esistente (che include tra gli altri NTV, Lavazza, Europe Assistance e Reckitt Benckiser), e a una crescita del 10-15% in termini di risorse umane.

15 anni nel settore della comunicazione su tutti i media digitali, 10 in LBi, gli ultimi due come Client Services Director, Carol Pesenti è un manager con una solida esperienza nel digital e un’approfondita conoscenza del mercato italiano, cresciuta tra le fila della scuola internazionale di LBi. La nomina segna il passaggio del testimone a Carol da parte di Caroline McGuckian – oggi Regional Managing Director di LBi Italia, Spagna, Francia, Belgio e Olanda – che tra il 2010 e il 2011 aveva traghettato l’agenzia attraverso la fusione a livello locale tra LBi IconMedialab e bigmouthmedia. Nell’ultimo anno e mezzo Carol ha concorso al consolidamento del fatturato dell’agenzia, 4 ml e mezzo di euro, e all’attuazione di una politica di recruiting mirata, con un incremento di risorse del 15% e il rafforzamento soprattutto dei team di digital marketing e project management.

“LBi è stata una grande palestra professionale per me, mi ha coinvolto in un contesto internazionale sfidante, aperto e creativo, una realtà dove lo scambio culturale e di competenze è la norma e la competizione va di pari passo con l’innovazione. Per questa ragione tra i miei obiettivi per il 2013 c’è certamente il rafforzamento della nostra identità e del senso di appartenenza alla comune matrice culturale europea, l’intensificazione delle già salde collaborazioni commerciali e delle sinergie creative e tecnologiche con le altre sedi del gruppo, la volontà di investire sensibilmente sui talenti interni, intesi come network, non esclusivamente come lab italiano, e di improntare la ricerca e la selezione delle risorse a un ambito più internazionale”.

Alla guida dell’agenzia Carol Pesenti è affiancata da un Executive Team tutto italiano, ma con esperienza e respiro internazionali: Gianfranco Pocecai, Regional CTO LBi Italia, Spagna, Francia, Belgio e Olanda, Fabio Paracchini, Executive Creative Director, Chiara Zanetta, Marketing Services Director.

L’agenzia ha iniziato il 2013 partecipando a ben 8 gare indette da aziende del settore food & beverage, assicurazioni, banche, ricerca e telecomunicazioni. “Ma non ci buttiamo su tutte le gare”, tiene a sottolineare Carol Pesenti. “Il nostro cliente ideale deve avere il digitale come elemento strategico fondamentale dei suoi progetti di comunicazione”.

Il primo progetto nuovo a partire nel 2013 è Scholl. “Abbiamo vinto questa gara insieme alla sede di Londra, che si occuperà della declinazione del progetto a livello internazionale e della realizzazione del sito .com. Il progetto prevede il ripensamento totale della web presence di Scholl divisione Footcare e Footware, con un approccio strategico globale. Il fatto che l’idea creativa partirà proprio dall’Italia ci rende molto orgogliosi”, conclude Carol Pesenti.

articoli correlati

Lascia un commento

Devi essere loggato per poter commentare.