BRAND STRATEGY

“Da sempre insieme”: on air dalla sera del 31 dicembre lo spot istituzionale di TIM prodotto da Armosia

- # # # # # # #

TIM

Lo spot istituzionale di TIM, accompagnato dal claim “Da sempre insieme”, è andato on air in tv dalla sera del 31 dicembre, prima del tradizionale discorso di fine anno del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

 

 

Un video che, attraverso il susseguirsi di immagini dal forte contenuto evocativo ed emozionale che ripercorrono la storia dell’Italia e degli italiani, ricordando le tappe più importanti dell’evoluzione delle telecomunicazioni nella nostra società, racconta come l’azienda sia da sempre il driver dello sviluppo tecnologico e digitale del Paese: dal telefono in bachelite alle prime centraliniste, dal gettone telefonico alla rete ultra broadband fissa fino al 5G per un domani in cui tutto sarà più smart e connesso in modo da facilitare la vita di cittadini e imprese. In sintesi,il ritratto di un’azienda che insieme all’Italia corre veloce verso il futuro.

 

Il filmato, prodotto da Armosia, conferma come grazie agli importanti investimenti, anche in ricerca e sviluppo, TIM sia sempre il primo imprenditore di infrastrutture di rete del Paese, con oltre 16 milioni di chilometri di fibra, e raggiunga oggi 19 milioni di famiglie e 31 milioni di clienti mobili, proponendo offerte innovative, flessibili e sempre più convergenti che includono i migliori contenuti multimediali.

 

Colonna sonora dello spot da 60”, ideato da Luca Josi, Direttore Brand Strategy & Media di TIM, è “Io Che amo solo te” di Sergio Endrigo, interpretata dalla giovanissima cantante romana Elena Piacenti.

 

Credits
Direzione Creativa: Luca Josi, Direttore Brand Strategy & Media di TIM
Casa di Produzione: Armosia
Post produzione video: Makinarium

articoli correlati

BRAND STRATEGY

TIM rinnova la partnership con Disney e festeggia ballando i primi 90 anni di Topolino

- # # # # #

TIM - Topolino

TIM festeggia i 90 anni di Topolino con uno spot on air da domenica 4 novembre nel quale l’inimitabile personaggio Disney danza insieme a Sven Otten, il ballerino testimonial di TIM, sulle note della celebre “Another day of sun” interpretata da Mina.

Lo spot, nel quale vediamo ballare l’inedita coppia in un’atmosfera fantasy, precede di pochi giorni il novantesimo anniversario dalla prima apparizione di Topolino, icona globale unica nel suo genere, nel cartoon “Steamboat Willie” del 18 novembre 1928. Con questa operazione TIM rinnova la sua partnership con la Disney dopo i fortunati spot che hanno visto protagonisti i mitici personaggi della saga di Guerre Stellari.

La direzione creativa della campagna è di Luca Josi, Responsabile Brand Strategy&Media di TIM, ed è a supporto dell’offerta TIM Connect Fibra che unisce alla massima connessione ultrabroadband i contenuti di TIMVISION.

Topolino e Sven Otten saranno anche protagonisti di un’affissione dallo stesso sapore, che sarà on air nelle principali città italiane a partire dall’11 novembre.

articoli correlati

ENTERTAINMENT

TIM alla Milan Games Week per il Torneo TIM Asphalt 9: Legends. Il progetto è ideato e coordinato da Havas SE

- # # # # # # # #

TIM - Asphalt

Alla vigilia della Milan Games Week, di cui TIM sarà protagonista come Main Partner & Connectivity Supplier, ecco svelate alcune delle attività principali che animeranno una delle più importanti manifestazioni italiane del gaming che si terrà da domani fino al 7 ottobre alla Fiera Milano Rho, promossa da AESVI e organizzata da Fandango Club.

Lo spazio TIM all’interno dell’evento milanese ospiterà l’attesissima finale del torneo TIM Asphalt 9: Legends – il videogioco di corse arcade sviluppato da Gameloft e lanciato per il mobile lo scorso luglio – oltre a una serie di iniziative che vedranno protagonisti sul palco i Mates, il gruppo di creator più seguito sul web, coinvolto proprio sulla condivisa passione con il target di riferimento per i videogiochi.

I visitatori della manifestazione potranno così godere di un’ampia gamma di attività di animazione promosse dal Palco TIM (padiglione 12), dove si svolgerà la finale di TIM Asphalt 9: Legends e che vedrà impegnati i gamer in un torneo ricco di emozioni. I vincitori avranno la possibilità di diventare Creator per un giorno ed essere affiancati dai Mates in qualità di Personal Coach di ciascuno dei neocampioni.

Havas Sports & Entertainment (Havas SE) – la unit del gruppo Havas specializzata nello sport marketing – ha ideato e coordinato l’iniziativa con il coinvolgimento di: Eurogamer, che ha progettato il Torneo e la sua piattaforma gestionale; Web Stars Channel, la creator media company che ha curato la regia, i contenuti di intrattenimento proposti sul palco TIM e la scelta dei creator; YOU Events che ha ideato e prodotto tutti gli allestimenti scenografici.

Infine Gameloft, che in qualità di gaming partner, oltre a fornire con il videogioco Asphalt 9: Legends l’ambiente ideale in cui incontrare con facilità il target di riferimento di TIM, ha messo in contatto la sua audience di giovani, nativi digitali e appassionati di tecnologia, con il brand in maniera innovativa, coinvolgente e non invasiva.

Il logo TIM, infatti, in aggiunta alla presenza di cartelloni pubblicitari sulle varie piste del gioco, è stato integrato nel videogame tramite l’inserimento di un’automobile totalmente brandizzata, che i giocatori hanno potuto utilizzare per partecipare agli speciali eventi a tempo limitato in cui è stato suddiviso il torneo.

articoli correlati

TECH & INNOVATION

Torino pioniera del 5G in Italia grazie a IGPDecaux e TIM

- # # # # #

Torino

Torino è sempre più una città smart e pioniera del 5G in Italia. Sono state infatti attivate oggi, nella centralissima via Garibaldi, 7 small cell, antenne radiomobili di nuova generazione, che consentiranno ulteriori sperimentazioni di applicazioni innovative nell’ambito del progetto “Torino 5G” e di realizzare nel contempo la copertura Wi-Fi, a uso gratuito, di tutta la strada.

È questo il risultato dell’accordo siglato tra IGPDecaux e TIM, che è stato illustrato oggi alla presenza della Sindaca di Torino, Chiara Appendino e dell’Assessora all’Innovazione e Smart City, Paola Pisano.

L’intesa consente di ospitare, per la prima volta in Italia, all’interno degli impianti pubblicitari urbani di IGPDecaux, situati lungo via Garibaldi, diverse small cell di TIM in tecnologia 4.5G, propedeutiche allo sviluppo delle rete 5G, e hot spot dedicati al collegamento Wi-Fi che sarà messo a disposizione gratuitamente per gli oltre 8 milioni di persone che ogni anno frequentano la via.

Nel corso della presentazione è stata effettuata la prima dimostrazione dell’innovativo servizio di video streaming live 4K 360o in Virtual Reality che, grazie a una telecamera dedicata e alle potenzialità della rete mobile 4.5G (alta banda e bassa latenza), consente di trasportare il visitatore nel luogo ripreso dalla telecamera, permettendo la visita immersiva della scena e abilitando quindi nuovi scenari in ambito turistico, di pubblica sicurezza, di e-learning da remoto o di Industry 4.0.

Lo scenario applicativo

La virtual reality rappresenta uno degli ambiti applicativi che possono essere ulteriormente valorizzati dall’impiego delle reti 5G, sul cui sviluppo il Comune di Torino e TIM stanno collaborando a seguito dell’accordo siglato lo scorso marzo 2017. Si tratta di uno scenario applicativo che, già oggi, vede un grande impiego su molti settori.

Il potenziale indotto legato alle tecnologie di virtualizzazione può ampliare l’attrattività della città da parte di turisti, start up e studi creativi locali, rappresentando un importante veicolo per la comunicazione delle offerte culturali di un territorio, così come previsto anche all’interno del Piano Strategico del Turismo proposto da MIBAC.

Il progetto fa leva su 14 small cell complessive, di cui 7 già installate, collegate con 25 km di fibra utili alla fornitura del servizio WI-FI ed a tutti i servizi attivabili sulla rete mobile di TIM.

IGPDecaux ha progettato il posizionamento dei vari impianti pubblicitari nel rispetto dell’armonia dell’ambiente circostante e del contesto storico della via pedonale torinese; questo è stato fatto sia con particolare attenzione agli ingombri, sia provvedendo a ruotare in maniera ottimale (di 90°) gli impianti esistenti, per dar maggiore visibilità alle campagne istituzionali del Comune e ai messaggi pubblicitari.

Grazie a questo accordo i cittadini avranno inoltre un accesso semplificato e sicuro agli hot spot Wi-Fi e ai relativi servizi, grazie a tecnologie digitali innovative che permetteranno di offrire agli utenti esperienze sempre più orientate verso la smart city, accessibili da tutti in 1 click e con navigazione ed identità garantite da strumenti di cyber security.

“Non parliamo solo di tecnologia, ma di un’innovazione nel campo della connettività che permetterà nuove forme di comunicazione per la città e per i cittadini. Torino è una città di innovazione e la collaborazione con IGPDecaux e TIM fa parte di questo progetto, il 5G porterà nuove opportunità, competenze e servizi per il cittadino”, spiega Paola Pisano, Assessora all’Innovazione e Smart City della Città di Torino. “Il progetto di digitalizzazione e pedonalizzazione della città darà la possibilità ai cittadini di sfruttare al meglio la connettività di un’area e viverla attraverso un’esperienza innovativa e allo stesso tempo di riqualificazione. Crediamo sia importante ridare nuova vita ai luoghi della nostra città con un occhio alla tecnologia di oggi, questo nuovo servizio trasformerà l’idea di convivialità e riconsegnerà le vie alle persone che non dovranno più preoccuparsi se una macchina passa mentre stanno girando per i negozi. Immaginiamo questi luoghi come nuovi posti di incontro, dove sarà anche possibile vedere un film o leggere un libro online, un modo per stare insieme, come si faceva una volta quando ci si incontrava in piazza”.

“Oggi raggiungiamo un nuovo importante traguardo – commenta Attilio Somma, Responsabile Innovation di TIM – che conferma la capacità di TIM di essere leader nei processi di innovazione, con particolare attenzione allo sviluppo dei servizi digitali legati alla pubblica sicurezza, ai trasporti, al turismo e all’Industria 4.0 per le nuove Smart City. Con l’abilitazione delle nuove soluzioni mobili su via Garibaldi, confermiamo Torino prima città italiana in cui TIM ha sperimentato i servizi 5G traghettandola nel futuro dell’innovazione digitale”.

“Nel modello di business di IGPDecaux – dichiara Fabrizio du Chène de Vère, Amministratore Delegato IGPDecaux – il concetto di arredo urbano pubblicitario è basato sui principi dell’economia funzionale e dell’eco design per dare ai cittadini e alle società di trasporti servizi utili e sostenibili. Nelle proprie soluzioni di out of home e di digital out of home infatti IGPDecaux è da sempre attenta che queste si integrino armoniosamente nel contesto urbano per rendere le città sempre più accoglienti, piacevoli e confortevoli. Il progetto di Via Garibaldi risponde a questa mission”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Da ieri on air lo spot per il lancio di TIM Party. Creatività di Luca Josi e di Havas

- # # # # #

tim party

On air in TV da ieri lo spot per il lancio di TIM Party, il programma che premia i clienti TIM: l’estate è appena iniziata, il caldo si fa già sentire e TIM trasforma Piazza Navona nella piscina che è stata in epoche passate, location ideale per il poolparty più folle dell’estate protagonista dello spot.

Ospiti d’onore dell’evento, tra sincronette e giochi d’acqua, la campionessa olimpionica Federica Pellegrini, la band Måneskin rivelazione dell’anno e i protagonisti della serie TV Skam Italia che animeranno la festa insieme al ballerino Sven Otten e a Angie Digitwin, la Donna Connessione di TIM.

Il finale, in un trionfo di palloni e fuochi d’artificio, mostra la piazza trasformata nella più grande “piazza d’acqua” d’Italia, sovrastata da una immensa TIM icon tricolore.

Lo spot è stato ideato da Luca Josi, Direttore Brand Strategy & Media di TIM, per il lancio di TIM Party, il nuovo programma che offre a tutti i clienti di rete fissa e mobile di TIM, Giga in regalo, bonus in bolletta, l’intrattenimento di TIMMusic e TIMVision e ogni giorno tanti premi e sconti esclusivi.

Lo spot, realizzato in collaborazione con Havas Milan, sarà proposto nel formato 15” e 30” e trasmesso dalle principali rete televisive.

 

Credits
Direzione Creativa: Luca Josi, Direttore Brand Strategy & Media di TIM
Agenzia: Havas Milan
Casa di Produzione: Think Cattleya
Post produzione video: Frame by Frame
Post produzione audio: Mokamusic

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Sassoli (UPA): “Il 2018 a +1,5%. Pochi effetti dal divieto di pubblicità al gambling”

- # # # # # #

upa

Il Presidente di UPA, Lorenzo Sassoli de Bianchi, aprendo con la sua relazione l’incontro annuale degli investitori pubblicitari – in un Teatro Strehler come sempre tutto esaurito, con oltre 800 persone fra imprese, centri media, agenzie, authority, associazioni, editori e broadcaster – ha fornito i dati sull’andamento del mercato: il 2018 sarà il quarto anno consecutivo con il segno positivo e chiuderà con l’1,5% di incremento degli investimenti in comunicazione.

“Il 2018″, è stato il suo commento, “è un anno caratterizzato da incertezza politica, minaccia di guerre commerciali globali con ritorno a misure protezionistiche e ristagno dei consumi: tre fenomeni che accompagnati da una crescita debole del PIL non favoriranno una migliore performance”.

Ma l’incremento previsto a fine anno è comunque superiore alla stime sulla variazione attesa del PIL, mentre crescono gli investimenti sul web, che oggi rappresentano circa il 30% del mercato pubblicitario. “Un dato incerto”, ha aggiunto il Presidente, “per la posizione assunta dagli Over The Top (Facebook e Google in primis)  che non forniscono report precisi”.

Cambia anche la televisione, sotto la spinta delle offerte in streaming e in VOD: si è dissolta la seconda serata, l’access prime time è diventato prime time, il palinsesto sta perdendo la funzione di orologio sociale e aggregante identitario di ritualità, ma per ora la TV generalista rimane centrale per l’affermazione del valore di marca. “I recenti accordi di scambio di contenuti tra la TV commerciale e i broadcaster satellitari daranno nuova linfa anche agli investimenti”, ha aggiunto Sassoli de Bianchi.

Di stretta attualità, invece, il riferimento al Decreto Dignità, per la parte che vieta la pubblicità al gioco d’azzardo, nel tentativo di mettere un freno alla dilagante ludopatia: “Si tratta di un fenomeno molto grave. Si stimano in 2.500.000 i giocatori italiani, e la ludopatia coinvolge 200.000 di questi, con le loro famiglie. Una problema sociale, che a nostra parere si sarebbe meglio affrontato con l’imposizione di limiti orari e di contenuto. Senza contare che la norma rischia di restare inapplicata a livello internet, vista la pluralità di paesi che accolgono i server. Per ora, poi, sono esclusi i contratti in essere, quindi inizierà e produrre i suoi effetti dell’anno prossimo. Secondo noi si potrà fare meglio in sede di conversione”.

La stampa invece sta risentendo molto della trasformazione digitale del mezzo, alla ricerca delle risorse perdute. “Il Tax Credit, sperabilmente, produrrà effetti positivi nel prossimo futuro”, ha aggiunto, “mentre, come evidenza anche la norma europea in discussione attualmente, la cosiddetta “link tax“, vi è la necessita di retribuire i produttori professionali di contenuti”.

Nell’ultimo decennio più che a “un’epoca di cambiamenti abbiamo assistito a un cambio di epoca”, ha proseguito Sassoli, “nel caso di UPA le soluzioni passano attraverso i Panel per le audience che devono avere un ruolo strategico nelle misurazioni censuarie di tutti i device, il Libro Bianco sulla comunicazione digitale, i Big Data, la tutela del consumatore, i diritti di negoziazione, i KPI”.

Auditel sta estendendo le rilevazioni dalla TV ai PC, tablet e smartphone. Il Superpanel Auditel ha generato un campione senza eguali a livello mondiale. “Si potrebbe anche ipotizzare un’unica Audi, responsabile delle misurazione di tutti i i mezzi, sul modella della MediaMetrie francese”.

È stata l’urgenza della trasparenza che ha spinto UPA a contribuire a scrivere il primo Libro bianco sulla comunicazione digitale: “un lavoro in progress, che tradotto in inglese ha fatto il giro del mondo, e lo avranno letto anche gli head quarter degli OTT; la loro adesione, sarebbe un segnale incoraggiante ai fini della trasparenza”.

Uno dei capitoli più importanti riguarda la viewability: “non ha alcun senso trasfigurare la comunicazione video, è giunto il momento di definire uno standard accettabile. Un video, per incidere, ha bisogno di almeno 5 secondi con tutti i suoi pixel”.

Il Presidente Sassoli ha poi fatto riferimento al rapporto con i centri media: “deve essere un rapporto di stretta solidarietà; i budget sono fiaccole da accendere e il diritto di negoziazione è una prebenda che non si trasforma mai in valore condiviso”. UPA intende aprire un tavolo di confronto con Assocom sulla trasparenza della filiera, l’efficacia delle pianificazioni e la corretta gestione delle gare media, tre temi fra loro inseparabili.

“A questo proposito abbiamo allo studio una “Data Lake Unico di UPA”, che metta in comune tutti dati, anonimizzati e  compliant al GDPR”, sottolinea Sassoli, “che attualmente sono il patrimonio delle aziende singolarmente, ma che uniti avrebbero ben altra rilevanza”. In parallelo UPA sta progettando un approccio alternativo alle attuali filiere del mercato della comunicazione, basato sulla blockchain.

Il notevole lavoro di UPA nella definizione dei KPI per valutare l’efficacia di una campagna pubblicitaria ha avuto successo anche a livello internazionale e la WFA, che riunisce le UPA di tutto il mondo, ha deciso di adottare questo strumento come modello di riferimento globale. Per valorizzare questo lavoro “abbiamo aderito alla proposta del Presidente di Assocom Emanuele Nenna”, ha annunciato Sassoli, “di far nascere il Premio Effie Italia, che valorizzerà l’efficacia di una campagna rispetto agli obiettivi”.

Nella sua relazione Sassoli ha citato anche l’impegno costante dell’Istituto di Autodisciplina Pubblicitaria sulla correttezza delle campagne: “non è un caso che la pubblicità in Italia non sia razzista, rispetti le religioni, le diversità e i bambini, da oltre quarant’anni il lavoro dello IAP ha preteso il rispetto come claim dominante estendendolo alle piattaforme digitali, inclusi gli influencer. Attendiamo che anche gli OTT aderiscano allo IAP”.

Resta confermato, infine, l’impegno di UPA anche la scoperta dei prossimi talenti della comunicazione con l’Alta Formazione UPA: nasceranno presto tre nuovi Master UPA dedicati ai giovani e alle aziende: sugli aspetti legali della comunicazione commerciale, sulla data analisys e sul branded content.

Laurent Solly, Vice Presidente Sud Europa di Facebook, è intervenuto in seguito, confermando il costante impegno di Facebook verso il mondo degli advertiser. “Da una parte Facebook si impegna a mantenere le proprie piattaforme luoghi sicuri e affidabili per persone e brand, investendo in maniera importante su risorse e tecnologia (il team di safety e security crescerà fino a 20.000 persone entro la fine dell’anno), dall’altra è in prima linea per far sì che i risultati prodotti siano misurabili e rilevanti per gli obiettivi di business delle imprese. Inoltre, importantissimo è sostenere la creatività e l’innovazione, attraverso prodotti che possono creare relazioni di valore tra le persone e le imprese, come la nuovissima IGTV, WhatsApp Business o le Stories, che stanno vivendo un vero e proprio boom, con 400 milioni di persone utenti”.

Antonio Ricci, autore televisivo, è stato intervistato da Lorenzo Sassoli: si è parlato del rapporto fra pubblicità e televisione, della trasformazione dei palinsesti, di fake news, di situazionismo, di rapporto fra televisione e potere. Ricci ha raccontato numerosi aneddoti della sua lunga carriera di autore televisivo.

Lorenzo De Rita, Docente Ingegneria delle Idee, Visiting Professor al Politecnico di Torino. Ha svolto una appassionata relazione sulla necessità di tornare a costruire “castelli in aria”. La nostra creatività vola basso, è prudente, realistica, ragionevole, logica. Ci ritroviamo con una miriade d’idee, troppe, e tutte di dimensioni minuscole; idee convenienti, mercificate, che hanno perso la loro forza innovativa, la loro promessa di cambiamento e dunque anche la loro identità originale. De Rita ha spiegato che invece non si deve avere paura a ragionare per eccesso, in modo imprevedibile, apparentemente sproporzionato, utopico, tornando insomma a costruire castelli in aria.

Ha chiuso l’evento di UPA Luca Josi, responsabile Brand Strategy & Media di TIM. È l’ideatore della campagna del gruppo legata al ballo che ha come protagonista il ballerino JSM e come testimonial musicale e del sound branding Mina. “Nel corso di oltre 18 mesi gli spot hanno avuto la presenza di personaggi d’invenzione e della storia del cinema come Spider-Man, Star Wars e Stanlio e Ollio. Secondo la più importante classifica internazionale sui principali 500 marchi – la Brand Finance Global 500 – il marchio TIM è risultato nel 2017 il brand di maggior successo al mondo guadagnando 60 posizioni e segnando il 33% di crescita”.

articoli correlati

TECH & INNOVATION

TIM entra nel mondo della Smart Home con IoTIM. Avviate partnership con i principali player mondiali del settore

- # # # # # #

iotim

Arriva la “Superapp” IoTIM che porta l’Internet of Things nelle case degli italiani. Un’unica App per connettere gli oggetti intelligenti, capace di integrarsi sia con soluzioni targate TIM sia con un ecosistema di prodotti dedicati.
 IoTIM è l’unica App, presente sul mercato italiano, in grado di gestire simultaneamente tutti i device presenti nell’abitazione, creando regole e preferenze d’uso per rendere più “semplice” la vita quotidiana e più “smart” le abitazioni.

Disponibile su smartphone, web, e prossimamente anche su TV attraverso le nuove funzionalità del decoder TIM BOX, IoTIM è aperta, modulare e flessibile. Con un semplice click abilita alla digital life per accedere a un set di servizi evoluti e sempre più personalizzati, in grado di offrire una user experience basata su un’interfaccia unica e immediata.

La nuova “Superapp” permette un’interazione da remoto tra le persone e gli oggetti presenti nell’ambiente domestico. In particolare, oltre alla possibilità di gestire i diversi dispositivi abilitati e farli comunicare tra loro, IoTIM offre servizi “evoluti”, a cura di partner selezionati, che prevedono una customer experience interamente digitale.

“Con il lancio di IoTIM, l’azienda aggiunge un altro pilastro alla strategia DigiTIM, entrando nelle case degli Italiani non solo per offrire servizi di connettività e di intrattenimento, ma anche per semplificare la vita quotidiana dei clienti’’, dichiara Stefano Azzi, Direttore Consumer & Small Enterprise di TIM. “L’obiettivo è quello di collegare, in un unico ambiente, tutti i dispositivi dei principali player del mondo della Smart Home e gli innovativi servizi digitali che cambieranno in pochi anni la vita delle persone. Da oggi infatti sarà possibile attivare da smartphone – con pochi semplici passaggi – servizi di vigilanza privata e assicurativi per la casa, servizi legati all’assistenza stradale e al benessere della persona. La sfida di TIM è gestire la complessità al posto del cliente ed offrire una user experience sempre personalizzata. Un importante progetto che fa leva sui nostri asset distintivi: forza commerciale del brand e della nostra rete di vendita, assistenza capillare sul territorio e capacità di garantire la sicurezza delle soluzioni proposte. Puntiamo a posizionarci come player principale in un mercato estremamente strategico come quello della Smart Home, per offrire sempre il meglio della tecnologia ai nostri clienti”.

Il primo servizio a salire a bordo di IoTIM è TIM Security, un sistema di sicurezza e antifurto 2.0 connesso sia al broadband di casa sia alla rete mobile tramite una SIM di backup. Il servizio è composto da sei dispositivi: Wifi Cam, sensore apertura/chiusura porte, sensore movimento, due telecomandi e una centralina di controllo. Il kit è facile da installare, semplice da gestire e sempre accessibile dall’App IoTIM per controllare la propria casa in ogni momento e da ogni luogo.

TIM Security è disponibile per tutti i clienti con una linea ADSL o Fibra TIM a 9,99 Euro per 48 mesi addebitati direttamente in bolletta. Sempre sull’App IoTIM, è possibile scegliere il servizio di sicurezza Sicuritalia Protezione24, che permette al cliente di inviare richieste di allarme alla Centrale di Vigilanza, attiva 24 ore su 24, con la possibilità di invio pattuglie di Guardie Giurate, soccorsi su tutto il territorio nazionale e allertare le Forze dell’Ordine.

Oltre a TIM Security, sono già disponibili e gestiti direttamente con l’App IoTIM altri dispositivi, come i termostati per ottimizzare il consumo di energia in casa, le telecamere per controllare la propria abitazione a distanza, una bilancia intelligente e un misuratore di pressione, per memorizzare, condividere e gestire i dati relativi alla propria salute con grafici, statistiche e altre informazioni.

Nei prossimi mesi l’ecosistema IoTIM si arricchirà di nuovi oggetti e servizi intelligenti: dal TIMTag, il dispositivo che informa sulla posizione dell’amico a quattro zampe e degli oggetti più cari, passando per l’assistenza vocale di casa, fino al tracker auto.

Con questa iniziativa TIM conferma l’impegno nella trasformazione digitale del Paese avviata con il Piano DigiTIM e consolida il ruolo di player nella Gigabit Society, esplorando le nuove opportunità offerte dal promettente mercato della Smart Home.

articoli correlati

AZIENDE

​Come verificare la copertura della Fibra TIM

- # # #

tim fibra

La fibra è finalmente una realtà per buona parte del Paese. La copertura ad oggi non è ancora al 100%, ma l’Italia si sta modernizzando rapidamente per dare la possibilità a tutti i cittadini di accedere alla rete veloce internet. Mentre la rete si espande alla velocità della luce raggiungendo anche le località più remote del Paese, sono sempre di più le persone interessate ad ottenerla.

Le compagnie telefoniche si sfidano a colpi di offerte per la fibra, tra cui il colosso delle telecomunicazioni TIM, ovvero l’ex Telecom Italia. Per ogni tipo di cliente l’operatore ha in listino diverse opzioni tra cui scegliere, basandosi sulla tipologia di utilizzo del consumatore e sulle specifiche esigenze.

La velocità della Fibra TIM
La fibra ottica non raggiunge la medesima velocità in tutto il Paese. Alcune zone d’Italia sono servite da fibra limitata a 300 Mega (Fiber to the Cabinet – FTTC) e in altre fino a 1 Gigabit (Fiber to the Home – FTTH). Tale indicazione è generalmente fornita durante il processo di verifica della copertura, per consentire al cliente di valutare al meglio le possibilità.

Controllare la copertura Fibra TIM
Prima di iniziare a considerare le offerte è fondamentale però una verifica sulla copertura che può essere effettuata qui in modo semplice e gratuito. Per farlo è sufficiente inserire alcuni dati: il comune e l’indirizzo, comprensivo di numero civico, presso cui si intende attivare un’offerta per la fibra internet, il proprio indirizzo e-mail e il numero di telefono. In questo modo si potrà effettuare gratuitamente una verifica della copertura.
​ La copertura della Fibra TIM può essere controllata anche sul sito dell’operatore telefonico stesso con una procedura simile. Il risultato esplicita anche la velocità raggiunta e la tipologia di connessione disponibile all’indirizzo indicato.

È possibile verificare la copertura anche in tutti i punti vendita autorizzati, presso i centri TIM. Gli addetti dei negozi possono fornire tutte le indicazioni durante l’orario di apertura. Trovare il punto vendita più vicino o comodo è semplice: è sufficiente navigare all’interno della mappa presente sul sito internet ufficiale dell’operatore telefonico.

Le offerte Fibra di TIM
In concomitanza con la verifica della copertura della fibra si può avere anche una panoramica delle offerte disponibili sul territorio di appartenenza. In base al tipo di fibra che raggiunge la destinazione d’interesse si avranno elencate le offerte che possono essere sottoscritte dai diversi tipi di clienti, privati o business.
Esistono diverse offerte interessanti per godere di tutti i vantaggi della fibra, spesso inclusive di altri servizi utili quali pacchetti di chiamate comprese, minuti di conversazione, pacchetti dati extra per le linee mobili o servizi di pay tv.
Per usufruire del servizio si può includere nell’offerta il noleggio o l’acquisto del modem per la fibra e/o del decoder TIMVision per la visione di serie televisive, film e programmi tv.
I contratti hanno in genere una durata di 24 mesi, ma possono essere disdetti in anticipo previo il pagamento di un costo fisso. Tutte le specifiche vengono indicate dall’operatore nel contratto che è sempre opportuno leggere con attenzione.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

NordCom presenta la nuova brand identity: “Digital Solutions for Transportation”

- # # # #

NordCom

NordCom, società partecipata da FNM (58%) e TIM (42%) che sviluppa soluzioni digitali per il gruppo (FerrovieNord, Trenord e Tim) e per il mercato esterno (Trasporto Pubblico, Pubbliche Amministrazioni e Operatori delle Telecomunicazioni), presenta oggi la nuova identità di brand che si declina nel nuovo logo e nel rinnovato sito Internet.

NUOVO LOGO – L’introduzione della nuova immagine della società riflette il processo di focalizzazione del business verso la mobilità integrata e i pagamenti digitali, come emerge chiaramente anche dall’ideazione del nuovo logo. Le due anime della società, il mondo dei trasporti e i pagamenti digitali, sono rappresentate nel nuovo logotipo da due frecce che intersecandosi formano la lettera “N”, trasmettendo dinamicità e proiezione verso il futuro. Il cerchio che la contiene rappresenta l’estensione globale del mercato di riferimento. Il pay off “Digital Solutions for Transportation” esplicita il nuovo core business di NordCom.

NUOVO SITO – La focalizzazione sulle comunicazione delle attività centrali della società ha portato alla scelta di una struttura volutamente snella e una grafica minimalista per il nuovo sito di NordCom. L’homepage offre subito un’immagine di dinamicità utilizzando in apertura un video che mostra le aree di competenza della società. Le pagine secondarie sono realizzate con un uso parco di elementi grafici, icone lineari 2D e font senza grazie per concentrare l’attenzione dell’utente sul contenuto. I mercati di riferimenti di NordCom sono presentati dalla sezione soluzioni: Trasporto pubblico, (store online, sistemi di bigliettazione, app per passeggeri e SAP), pagamenti digitali (pagamenti per la PA, per la sanità, utilities e Università) e fibra ottica (fibra ottica spenta lungo i binari della rete FERROVIENORD insieme agli spazi tecnici nelle stazioni per il collocamento di apparati trasmissivi o antenne per la telefonia mobile). I singoli progetti realizzati e le ultime iniziative intraprese sono raccolte nella sezione news dove l’utente può venire a conoscenza dell’offerta NordCom o ispirarsi per chiedere un progetto personalizzato.

“La Digital Transformation nel settore della Mobilità rappresenta la principale spinta verso l’innovazione della Customer Experience dei viaggiatori”, afferma Fabrizio Garavaglia, Presidente di NordCom. “Mettiamo a disposizione consulenza e soluzioni digitali sviluppate su misura per ottimizzare i processi degli operatori della mobilità”.

articoli correlati

MOBILE

TIM debutta come Official Mobile Broadcaster ai Giochi Olimpici Invernali PyeongChang

- # # # # # #

TIM

Prima Telco al mondo a guadagnare il titolo di Official Mobile Broadcaster: TIM debutta con Eurosport ai Giochi Olimpici Invernali PyeongChang 2018 con una novità assoluta per i clienti mobile. Quest’ultimi, infatti, attraverso l’app Eurosport avranno l’accesso privilegiato a highlights, news, immagini, curiosità sul più importante evento sportivo dell’anno, anche attraverso un esclusivo canale in streaming.

Una vera e propria finestra accesa 24 ore su 24 sui Giochi Olimpici con un accesso immediato e semplice: è sufficiente scaricare dai principali store l’App Eurosport e dalla schermata iniziale cliccare sulla sezione TIM. Ma c’è un’altra grande notizia per i clienti TIMVISION: grazie all’accordo siglato la scorsa estate con Eurosport, infatti, i clienti TIMVISION potranno vedere ogni istante dei Giochi Olimpici Invernali attraverso Eurosport Player.

Una “full immersion” nei Giochi Olimpici Invernali grazie a una copertura che include, oltre Eurosport 1 e Eurosport 2, tutti i canali di Eurosport Player dedicati alle singole discipline e, quindi, l’intera manifestazione senza perdere nemmeno un secondo. Dallo sci alpino allo sci di fondo, dal biathlon al pattinaggio artistico, dal bob allo slittino e così via: ogni sforzo alla conquista della gloria e della medaglia sarà live. Il tutto comodamente dal divano di casa o in mobilità.

Tornando alla sezione dell’App dedicata ai clienti TIM, da segnalare già tantissimi contenuti disponibili prima dell’inizio dei Giochi Olimpici, a partire dalla serie Chasing History che vede protagonista Lindsay Vonn, sempre più vicina a battere il record di vittorie in Coppa del Mondo. Ma poi ancora la Hall of fame delle Olimpiadi invernali, The Perfect Jump con il fuoriclasse Kamil Stoch e moltissimo altro.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

L’innovazione digitale di TIM al Festival di Sanremo 2018. Mina di nuovo protagonista degli spot

- # # # # # #

Festival di Sanremo

Il Festival di Sanremo è pronto a partire. Domani, martedì 6 febbraio, si accenderanno le luci rosse delle telecamere di Rai 1 e si apriranno i microfoni di Radio 2 per dare vita a un sogno collettivo che si rinnova da 68 anni.

È un Festival che si annuncia con interessanti novità pur rimanendo all’interno della tradizione. Dopo gli ultimi tre anni firmati magistralmente da Carlo Conti avremo un inedito Claudio Baglioni nel ruolo di presentatore e direttore artistico dell’evento, ma non sarà solo. Il cantautore romano verrà infatti affiancato da due volti del cinema e dello spettacolo noti al grande pubblico, il bravo attore Pierfrancesco Favino e la bella Michelle Hunziker.

TIM si conferma per il secondo anno sponsor unico del Festival di Sanremo, la sua presenza sarà totale e trasversale sui mezzi Tv, Radio, Cinema e Digital con spot dai 15 ai 120 secondi, sovraimpressioni, product placement nel prima e dopo Festival, presenza adv nel sito di Rai Play e nel sito ufficiale del Festival e attività di social network come l’hashtag Twitter brandizzato.

Mina ritorna protagonista d’eccezione con un’originale “Opera Digitale Intergalattica in V atti”, uno spot speciale che accompagnerà i telespettatori durante le serate del Festival regalando crescenti sorprese; un nuovo spettacolo nello spettacolo che anche quest’anno arriverà “live” sul palco del Teatro Ariston nella serata finale. Uno show “stellare” per raccontare la potenza della rete superveloce di TIM, che vede Mina al comando di un’astronave interspaziale avvicinarsi alla Terra in cerca di connessione, accompagnata da euforici robot che danzeranno durante il viaggio al ritmo di “Another Day of Sun” insieme al ballerino JSM.

Inoltre, durante la serata finale di sabato 10 febbraio sarà TIM a premiare sul palco dell’Ariston il brano più ascoltato su TIMMUSIC, l’app dello sponsor dedicata alla musica in streaming.

Infine, TIM sarà presente all’interno del Forte Santa Tecla dove si replicherà anche quest’anno la settimana di eventi organizzata da Rai Pubblicità con gli ospiti e i protagonisti della manifestazione dove sarà organizzato uno showcase esclusivo dedicato a TIMMUSIC: interviste agli artisti in gara che andranno in diretta Facebook sul profilo ufficiale del Festival e Dj-Set targati Radio2 per l’intrattenimento degli ospiti di Rai Pubblicità, mentre in una delle sale del Forte verrà allestita la TIM Data Room in cui la unit di TIM analizzerà i dati digital sul Festival provenienti dalla rete e i trend legati agli argomenti delle giornate, agli ospiti e ai conduttori, nonché le opinioni espresse dal Web sullo spettacolo.

Il Forte Santa Tecla, situato nei pressi del porto vecchio di Sanremo, sino a pochi anni fa era utilizzato come carceri giudiziarie ma, dopo essere stato assegnato alla Sovrintendenza ai Beni Ambientali e Culturali della Liguria, è diventato uno spazio polifunzionale culturale per la città.

“Ringraziamo il Comune di Sanremo e il Polo Museale della Liguria che ne hanno consentito nuovamente l’utilizzo dopo il successo dell’edizione 2017” – afferma Lucia Lini, Direttore Area Iniziative Speciali di Rai Pubblicità. “Con la nostra attenta regia, verrà creata all’interno del Forte un’atmosfera particolarmente suggestiva grazie a un arredamento dal design esclusivo, effetti di luce studiati per la particolare location e un’attenta mise en place. Il tutto per dare la migliore accoglienza ai nostri ospiti che animeranno le vie di Sanremo durante il Festival. Insomma, ogni momento della giornata avrà una propria identità e un proprio stile attraverso un palinsesto giornaliero ricco e articolato sul terreno dell’intrattenimento musicale e culturale a cura di Radio2, Rai1, Rai Digital, Direzione Comunicazione Rai e TIM”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Il premio di Sanremo prende vita con Tim e EDI Effetti Digitali Italiani

- # # #

EDI

EDI Effetti Digitali Italiani, società di post produzione ed effetti visivi per il cinema e la pubblicità, ha trasformato il leone e la palma, raffigurati nella fontana dei Quattro Fiumi di Gian Lorenzo Bernini di Piazza Navona, che prendono vita per comporre l’iconico trofeo del Festival di Sanremo nel nuovo spot di Tim.

Il leone e la palma della fontana mutano il loro aspetto: il leone, di cui il dipartimento Creature di EDI ha ricreato lo scheletro e la muscolatura per poterlo animare, con un balzo si posiziona accanto alla palma e insieme si trasformano in oro e vanno a comporre il premio del Festival di Sanremo. Nel frattempo anche lo sfondo della scena cambia e va a perdersi con il mare notturno per rappresentare il logo della manifestazione e permettere di uscire dall’ambiente della piazza.

“Siamo soddisfatti per il risultato ottenuto e sopratutto per aver collaborato con un’azienda importante come Tim. Riuscire con gli effetti visivi a mettere in relazione la fontana e un premio così simbolico per tutti gli italiani è stata una sfida importante. Vorremmo per questo ringraziare Tim e Havas Milan”, commenta Stefano Leoni, VFX Supervisor e socio di EDI Effetti Digitali Italiani.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

“Vinci Sanremo con TIM”, in palio biglietti per la finalissima del Festival

- # # # #

festival sanremo

 

Al Teatro Ariston per assistere alla finalissima del Festival di Sanremo 2018. TIM, sponsor unico di Sanremo, lancia il concorso ““Vinci Sanremo con  TIM” con il quale offre ai suoi clienti la possibilità di assistere dal teatro Ariston alla serata finale del Festival della musica italiana.

Sabato 10 febbraio 2018, tre fortunati vincitori potranno così vivere da protagonisti l’emozione dell’evento musicale più importante dell’anno.
Il contest, al via oggi, è riservato ai clienti TIM mobile consumer e business che si registreranno sul sito wwww.vincisanremocontim.it fino al 2 febbraio. Tra tutti i partecipanti saranno estratti tre vincitori, ognuno dei quali sarà ospite di TIM, insieme a un accompagnatore, nella serata finale del 10 febbraio, viaggio e pernottammento inclusi. Tutti i dettagli sono presenti nel regolamento annesso al sito.

TIM è per il secondo anno sponsor unico del Festival della Canzone Italiana che si svolgerà al Teatro Ariston di Sanremo dal 6 al 10 febbraio, con la direzione artistica di Claudio Baglioni.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

La colonna sonora del film La La Land sarà il tema musicale degli spot TIM per il 2018

- # # # # #

TIM 2018

Arriva il 2018, che spettacolo! Auguri a tutti noi”, queste le parole di Mina che accompagnano lo spot TIM on air il 31 dicembre e il 1 gennaio 2018, realizzato per festeggiare l’arrivo del nuovo giorno del nuovo anno. Ambientato in una imbiancata Piazza Navona a Roma, lo spot fa rivivere le emozioni di un grande musical attraverso le coreografie e i tanti attori che animano la scena sulle note di una cover del brano musicale “Another day of sun”, tratto dalla colonna sonora premio Oscar del film “La La Land” di Damien Chazelle, che caratterizzerà gli spot TIM del 2018.

Il ballo, con un linguaggio universale e trasversale, che comunica positività, gioia e passione, rimane l’elemento distintivo della comunicazione TIM insieme alla partecipazione del ballerino Just Some Motion, il ben noto protagonista di campagne precedenti parte integrante delle coinvolgenti coreografie che invitano a entrare in un mondo spettacolare dove è possibile trovare un’offerta completa di servizi convergenti.

Lo spot, ideato dalla Direzione Brand Strategy & Media di TIM e realizzato in collaborazione con Havas Milan, sarà proposto in un formato da 60” e trasmesso dai principali network tv durante i più importanti appuntamenti televisivi del 31 dicembre e 1 gennaio e sul web. La regia è di Igor Borghi, la coreografia è di Laccio, casa di produzione Movie Magic.

 

CREDITS
Direzione Creativa Brand Strategy & Media di TIM: Luca Josi
Direzione creativa art: Erick Loi
Direzione creativa copy: Francesca De Luca
Producer: Silvia Lo Cascio
Account Director: Federica Papetti
Account Supervisor: Maria Vittoria Macconi e Giorgia Ricciardi
Supervisione relazioni Disney/Lucas Film: ArmosiA
Casa di Produzione: Movie Magic
Regia : Igor Borghi
Direttore Fotografia: Jallo Faber
Executive producer: Guido Salsilli
Producer: Franziska Stubenruss
Scenografia: Paki Meduri
Costumi: Roberto Chiocchi
Coreografo: Laccio
Post produzione video: Edi
Post produzione audio: Quiet Please
Casa di Produzione audio: Arnò

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Logotel vince il Premio Innovazione Smau con e-volution per TIM

- # # #

e-volution per tim logotel

La service design company Logotel ha ottenuto il Premio Innovazione Smau con una case history di eccellenza, il progetto e-volution per TIM, la Business Community co-progettata e gestita da Logotel per conto dell’operatore telefonico. Il riconoscimento viene assegnato a quelle imprese e pubbliche amministrazioni che si caratterizzano per la loro capacità di innovare e di mettere in campo esperienze che disegnano nuovi modelli o declinano in modo concreto le innovazioni che percorrono i diversi settori. Il salone dello Smau, la cui ultima edizione, appena terminata, ha ospitato un ricco programma di workshop, eventi e speech, è certamente uno dei più importanti marketplace italiani su innovazione, tecnologia e ICT. Una piattaforma sempre più internazionale che guarda all’open innovation come modello di collaborazione tra imprese ed ecosistema.

Sono svariate le motivazioni che hanno indotto la giuria ad annoverare anche Logotel tra i vincitori del Premio Innovazione per il progetto e-volution. Logotel è una service design company, che accompagna le imprese nei loro percorsi di innovazione e cambiamento. In un mondo sempre più complesso e liquido, in cui i confini si confondono e le tecnologie stanno accelerando la trasformazione di ogni aspetto del business, ogni organizzazione aziendale deve mettersi in discussione e progettare nuovi percorsi di senso per se stessa, per le sue divisioni/direzioni, per la sua community commerciale e per l’ecosistema cui è collegata. In questo contesto lo spazio di intervento e di collaborazione di Logotel è molto ampio. Adottando un modello di service design collaborativo, Logotel, sulla base delle esigenze del cliente, progetta e co-progetta un intervento, combinando diversi strumenti: il design per ideare, creare e raccontare; la formazione per accompagnare le persone nei processi di cambiamento; la business e social community per ingaggiare e coinvolgere le persone in processi di apprendimento, scambio e crescita.

Attraverso il progetto e-volution per TIM – in assoluto la prima di una lunga teoria di piattaforme di Business Community lanciate dall’azienda nel corso di 24 anni di vita – Logotel ha agito all’interno di un ambiente digitale per sperimentare un innovativo percorso informativo, formativo, motivazionale destinato alla rete di vendita indiretta business con l’obiettivo di migliorarne i servizi e la gestione della relazione con il cliente business. Il progetto, seguito da una redazione multidisciplinare che “accompagna” quotidianamente un palinsesto di informazioni, contenuti e animazioni social che si integrano con altri strumenti di contatto, si è dimostrato molto efficace, grazie alla forte partecipazione delle persone coinvolte nella comunità.

A raccontare al pubblico di Smau il lavoro svolto da Logotel insieme a TIM per la business community e-volution, è stato chiamato Daniele Cerra, Digital Innovation Officer di Logotel, il quale intervenendo nel corso della tavola rotonda dell’evento “Servizi al cliente e al cittadino: innovazione a 360°”, ha rimarcato che “Alla base dell’attività di Logotel c’è la decisa convinzione che le persone siano il motore e la leva principale dei processi di cambiamento, dentro e fuori dalle organizzazioni. Le stesse business community esistono se l’insieme dei servizi che le compongono sono capaci di coinvolgere i partecipanti creando spazi dove possano riconoscersi ed esprimersi per disegnare percorsi ed esperienze significative. Il progetto della business community di e-volution, iniziato nel 2001, coinvolge costantemente 2000 persone della rete vendita TIM, che sono andate a formare una comunità omogenea con caratteristiche professionali simili e obiettivi specifici condivisi. Questa community è via via diventata – grazie alle attività multidisciplinari del Service Design by Logotel – uno spazio di autoapprendimento, informazione e formazione, dove l’approccio collaborativo consente di affrontare i momenti di forte cambiamento, e impegnarsi per il raggiungimento di obiettivi sempre più alti”

(Patrizia Pastore)

articoli correlati