BRAND STRATEGY

The Big Now firma il brand positioning e la campagna di lancio di Rep. Protagonisti i creators The Pills

- # # # # #

Rep

Per il lancio di Rep, la web app di Repubblica, l’agenzia The Big Now è stata incaricata da GEDI Digital di definire il brand positioning e ideare la campagna di lancio.

L’agenzia ha lavorato al fianco del cliente nella definizione del concept creativo, nell’ideazione del nuovo payoff e nella realizzazione della campagna video che vede protagonisti il collettivo romano dei The Pills, creators scelti per mettere in scena una inedita e parodistica “Filosofia del Surfista“, corrente di pensiero propria di chi “surfa” tra le notizie, senza mai approfondirle.

 

Non parlare per sentito dire. Scegli di sapere” è infatti il messaggio alla base della campagna video ideata da The Big Now che vuole incoraggiare il lettore ad approfondire le notizie grazie a Rep, proponendo una chiave di racconto ironica e provocatoria, senza scivolare nella critica.

 

In uno scenario dell’informazione sempre più complesso e in continuo cambiamento, una campagna video, “a prova di surfista”, per farsi qualche domanda in più e, magari, cercare qualche risposta.

 

Con l’obiettivo di lavorare sulla brand awareness, puntando sullo storytelling e l’experience del prodotto, il lancio del video è stato contestuale sui canali proprietari del Gruppo Editoriale (Repubblica.it, Huffington Post e Business Insider) con una campagna video e banner (pillole del video hero e un trailer all’interno di preroll e videobanner).

 

L’agenzia The Big Now ha lavorato al posizionamento digital di Rep, all’ideazione del nuovo payoff – “Saperne di più è una tua scelta” – e alla realizzazione di tutta la campagna digital e di social adv a supporto.

 

Credits

Executive Creative Director: Stefano Morelli
Chief Growth Officer: Rossella Ferrara
Senior Digital Art Director: Davide Bodano
Senior Digital Content Designer: Andrea Cappellini
Digital Copywriter: Michela Lillo
Head of Strategy & Data: Federico Mancin
Digital Strategy Lead: Valentina Rossetti
Head of social strategy: Andrea Fusco
Digital Account Director: Ilaria Affer
Digital Account Executive: Gianluca Gaiga
Head of Media: Elena Merazzi

articoli correlati

MEDIA

The Big Now firma la campagna per Philips sulle apnee notturne. Pianifica Carat

- # # # #

apnee

Non è sempre colpa loro!” è il claim della campagna di comunicazione ideata da The Big Now per Philips al fine di informare e sensibilizzare gli italiani su una patologia ancora poco conosciuta ma molto diffusa: la sindrome delle apnee ostruttive del sonno (OSAS), più comunemente dette apnee notturne.

Caratterizzata da ripetute interruzioni del sonno con episodi di occlusione delle vie aeree superiori durante il sonno, l’OSAS è una patologia già da alcuni anni oggetto di studi e ricerche da parte della divisione healthcare di Philips e si stima che ad oggi quasi 1 italiano su 4 ne sia affetto, spesso in maniera inconsapevole.

 

Con un tono di voce accattivante, ‘leggero’ e ironico, la campagna si articola intorno a un video-hero, online sui canali digital e social di Philips che mette in discussione i tanti fattori esterni (dalle cene ipercaloriche ai colleghi di ufficio, ai familiari) che spesso in maniera del tutto arbitraria vengono ritenuti i principali responsabili del nostro sonno non soddisfacente, della nostra irritabilità, della nostra pigrizia, scarsa concentrazione o nervosismo.

Sintomi di malessere quotidiano estremamente diffusi che Philips invita a non sottovalutare, mettendo a disposizione sul sito www.philips.it/quizapnea un test online sulle Apnee ostruttive del sonno, pensato per fornire agli utenti una prima autovalutazione su eventuali situazioni di rischio.

 

Il video, prodotto dalla Casa di Produzione The Big Angle di The Big Now, è al centro di una più ampia campagna di comunicazione pianificata da Carat, che integra digital (banner multisoggetto e display video con 5 hub/help), spot radio (su Radio Deejay) ed attività di engagement sul territorio italiano a cura di MKTG. Mentre sui social, la campagna vede protagonisti “I Trentenni” (Silvia Rossi, Ilaria Sirena e Stefania Rubin), influencer selezionati per amplificare il messaggio sui loro canali ufficiali e sensibilizzare l’audience sul tema.

 

CREDITS
Agenzia creativa: The Big Now, Gruppo Dentsu Aegis Network
Casa di Produzione: The Big Angle, di The Big Now.
Pianificazione Media: Carat, Gruppo Dentsu Aegis Network
Social Strategy: Carat, Gruppo Dentsu Aegis Network
Attività di Engagement sul Territorio: MKTG, Gruppo Dentsu Aegis Network

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Il Natale di Coca-Cola e Banco Alimentare: on air lo spot firmato McCann. The Big Now firma la creatività digital e social

- # # # # # # # #

Coca-Cola Natale

Coca-Cola invita tutti a vivere lo spirito del Natale, riscoprendo l’importanza della condivisione attraverso semplici gesti di generosità, e dà concretezza a questo messaggio sostenendo Banco Alimentare che potrà così raccogliere e distribuire 1 milione di pasti* a chi è in difficoltà, acquistare un mezzo per il trasporto delle eccedenze alimentari e distribuire 30.000 pacchi di alimenti a chi ne ha bisogno.

Più siamo, più doniamo

Coca-Cola offre anche la possibilità di aumentare la donazione attraverso un semplice gesto di voto: tutti potranno così riscoprire la magia del Natale e la gioia di fare qualcosa per gli altri, esprimendo la loro preferenza per uno dei tre progetti e facendo crescere la donazione extra che Coca-Cola farà a Banco Alimentare.

Il progetto “Più siamo, più doniamo” prende il via con l’immancabile spot Coca-Cola di Natale, on air dal 18 novembre sulle principali emittenti televisive, che invita tutti a diventare Babbo Natale, lasciandosi trasportare dalla magia di questo particolare periodo dell’anno per compiere piccoli buone azioni per gli altri. L’agenzia creativa che si è occupata dell’adattamento italiano dello spot è McCANN Worldgroup Italia, mentre la pianificazione è a cura di Mediacom.

 

 

I 3 progetti solidali

Sono tre i progetti scelti da Coca-Cola e Banco Alimentare per essere solidali con chi vive una situazione meno fortunata:
• Donare un pranzo per Natale a chi è in difficoltà
• Rinforzare la squadra di Banco Alimentare con nuovi strumenti e spazi
• Regalare un pacco di alimenti a chi ne ha bisogno

Ognuno potrà scegliere il proprio progetto preferito votando tramite il logo Shazam presente sulle varianti di Coca-Cola, il sito, le pagine Facebook e Instagram di Coca-Cola. Grazie a questo semplice gesto di solidarietà, tutti potranno trasformarsi in Babbo Natale, raccogliendo l’invito dell’hashtag #BabboNataleSeiTu, e riscoprire l’importanza della condivisione e lo spirito di questo periodo dell’anno con delle semplici buone azioni verso gli altri.

Il piano digital e social

La campagna è supportata da un piano digital e social che coinvolge gli influencer Leonardo De Carli, TheShow, K4U e the Pozzolis Family, i quali raccolgono l’invito dell’hashtag #BabboNataleSeiTu, compiendo piccole buone azioni nei confronti del prossimo.

Sarà invece Michele Bravi ad accompagnare i consumatori in un percorso in realtà aumentata tramite Shazam, in cui spiega come votare il proprio progetto preferito e far crescere la donazione.

The Big Now firma la creatività, Show Reel (brand operativo di Massa di Leoni s.r.l.) si occupa dell’influencer engagement, mentre la strategia è a cura del dipartimento social di Coca-Cola Italia.

 

*Banco Alimentare distribuirà circa 500.000 kg di alimenti, equivalenti a 1.000.000 di pasti (500 gr di alimenti corrispondono convenzionalmente a “un pasto” secondo lo standard adottato dalla European Food Banks Federation).

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Al via domani a Milano “De Gustibus Chiosco Edition”, l’evento di chiusura della campagna Coca-Cola firmata McCANN

- # # # # # # # # #

coca-cola de gustibus

Dopo sei mesi di dibattiti, alimentati su diverse piattaforme media, il 22 settembre si chiude con un evento celebrativo il primo capitolo della campagna “De Gustibus” di Coca-Cola che ha portato migliaia di italiani a esprimere la propria opinione su un tema a tutti molto caro: il cibo e i propri gusti a tavola.

Si svolgerà infatti a Milano “De Gustibus Chiosco Edition” l’evento che per una sera porterà in 5 rinomati chiringuiti della città i piatti oggetto dei dibattiti protagonisti della campagna, permettendo di votarli e scegliere il proprio preferito.

Pensato come un vero e proprio tour di degustazioni, sarà possibile partecipare all’evento visitando una o più location fra quelle coinvolte – Giannasi, Ortobello Hamburger & Joy, Chiosco di Pippo, Bebel e Chiosco Squadre di Calcio – per assaggiare alcune specialità e decretare la migliore.

La sfida vedrà contrapporsi: pollo al forno VS pollo alla diavola, hamburger di carne VS vegetariano, salsiccia VS salamella, piadina con prosciutto crudo VS prosciutto cotto, panino semplice VS farcito.

“Con la campagna “De Gustibus” abbiamo voluto trattare in modo divertente e coinvolgente il rapporto che il nostro Paese ha con la tavola e la passione con cui gli italiani dibattono di cibo”, afferma Annalisa Fabbri, Direttore Marketing di Coca-Cola Italia. “L’evento di Milano è un modo per ringraziare gli utenti che hanno partecipato ai dibattiti, condividendo con loro alcuni piatti fra i preferiti”.

La collaborazione con gli influencer: theShow e Casa Surace

Ad accompagnare le degustazioni ci saranno degli assaggiatori d’eccezione, theShow e Casa Surace, che animeranno il dibattito attraverso i canali social di Coca-Cola. Previsti anche show cooking a cura di Chef in Camicia in ogni chiosco.

theShow e Casa Surace sono fra le celebrità della rete coinvolte nei mesi scorsi – insieme alla conduttrice radiofonica Marisa Passera – nelle attività di influencer engagement pensate per animare il dibattito della campagna “De Gustibus” sulle loro piattaforme digital. Considerando nel complesso i voti raccolti dai loro sondaggi e quelli conteggiati sulla pagina Facebook di Coca-Cola, si parla di oltre 146 mila voti da parte degli utenti che hanno partecipato ai 10 dibattiti proposti.

La collaborazione con gli influencer è stata infatti parte integrante di una più ampia attività sui social che ha avuto come HUB la pagina Facebook di Coca-Cola. Qui tra febbraio e luglio la campagna ha raggiunto 10,3 milioni di utenti.

Il dibattito

Il dibattito più partecipato da parte del pubblico? Pizza alta vs pizza bassa, che ha visto vincere la pizza bassa con il 66% delle preferenze. In seconda posizione il confronto fra piadina con il crudo e piadina con il cotto, in cui ha vinto la prima con il 74% dei voti. Mentre al terzo posto per partecipazione si trova la sfida tra pasta lunga e pasta corta che ha visto vincere quest’ultima con il 55% delle preferenze.

Particolare successo ha registrato la pianificazione OOH studiata per coinvolgere il pubblico in alcune pensiline interattive predisposte in 3 città italiane (Milano, Roma e Napoli). Il dispositivo, di recente introduzione sul territorio italiano, permette infatti di interagire con il soggetto ADV rispondendo per esempio, come in questo caso, a un sondaggio con il semplice tocco di una mano. In due settimane di campagna, dal 28 maggio al 10 giugno, oltre 14 mila persone hanno preso parte alla discussione.

Anche in questo caso la pizza è stata il tema che ha avuto il maggiore riscontro con oltre 7.000 voti. Una curiosità: per i milanesi vince la pizza alta con il 60% delle preferenze, mentre a Roma il dato è capovolto con il 61% di voti per quella bassa.

Le agenzie coinvolte nel progetto

Allo sviluppo dell’evento ha lavorato il pool di agenzie che collabora con Coca-Cola Italia: la creatività è a cura di McCANN Worldgroup Italia, che ha ideato la campagna “De Gustibus”; MediaCom MBA ha curato il coordinamento dell’evento “De Gustibus Chiosco edition” con Chef in Camicia; The Big Now è l’agenzia digital e social; Show Reel si è occupata dell’attività di Influencer & Creator engagement; Cohn & Wolfe è responsabile della parte PR.

Programma della serata De Gustibus chiosco edition (ore 18:00 / 24:00)

1. Giannasi (Piazza Bruno Buozzi, 2), dove decretare il vincitore tra pollo al forno o pollo alla diavola – inaugurazione serata con Chef in Camicia (che poi proseguiranno il loro tour nei chioschi successivi) alle ore 18:00;
2. Bebel (Via Lodovico Ariosto, 2), dove dare il proprio voto a piadina con il crudo o piadina con il cotto – Show cooking con Chef in Camicia alle ore 19:00;
3. Ortobello Hamburger & Joy (Piazzale dello Sport), dove rispondere alla domanda: hamburger di carne o vegetariano? – Show cooking con Chef in Camicia alle ore 20:00 e dj-set per tutta la serata;
4. Chiosco di Pippo (Via Daniele Manin, 6), dove scegliere tra salsiccia o salamella – Show cooking con Chef in Camicia alle ore 21:30 e dj-set per tutta la serata;
5. Squadre di Calcio (Piazza Castello, 4), dove far emergere il migliore fra panino semplice o panino farcito – Show cooking con Alessandro Frassica alle ore 20:30 e alle 22:00 e dj-set per tutta la serata.

articoli correlati

AGENZIE

The Big Now si aggiudica la gara social di Polase e Polase Sport. Al via la campagna con Massimo Ambrosini

- # # # #

polase

A seguito di una gara, Pfizer Consumer Healthcare ha confermato per il quarto anno consecutivo The Big Now come partner esclusivo per la comunicazione social 2018 del brand Polase, affidandole per la prima volta anche il brand Polase Sport.

Da giugno, sul canale Facebook di Polase Sport, ha preso il via la nuova campagna di social Adv che fino a ottobre vede come testimonial Massimo Ambrosini, ex bandiera del Milan e oggi grande appassionato di running. Uno sportivo che rappresenta al meglio i valori del brand e che, grazie alla collaborazione con GroupM ESP Italy, agenzia di Sport marketing di GroupM, per la prima volta presta il suo volto e la sua esperienza ad una campagna di comunicazione per un brand.

In linea con la nuova social value proposition di Polase Sport definita per il 2018 – Your Everyday Support to express yourself – la campagna di comunicazione ideata da The Big Now ha previsto l’ideazione e realizzazione di due differenti “percorsi”: uno motivazionale per capire come ricaricare la mente in vista di un allenamento o una gara, e uno tecnico/pratico, con consigli e suggerimenti per allenarsi al meglio e vincere le sfide quotidiane attraverso un utilizzo appropriato del prodotto.

Al centro della content strategy ideata dall’agenzia per il progetto, i contenuti video prodotti da The Big Angle, la casa di produzione interna di The Big Now, tra i quali spicca l’intervista esclusiva a Massimo Ambrosini – nelle vesti di raunner – (pubblicata sulla pagina Facebook di Polase Sport) nella quale lo sportivo racconta il suo passaggio dal calcio alla corsa e il suo rapporto personale con gli integratori Polase.

“La riconferma di Polase e la nuova acquisizione di Polase Sport rappresentano un duplice successo per l’agenzia, a conferma dello straordinario inizio 2018″, commenta Stefano Pagani, Co-Founder e Managing Director di The Big Now. “Lavorare insieme a un personaggio come Massimo Ambrosini, grande campione sportivo e di stile, è certamente un incentivo e una sfida per continuare a lavorare al fianco del cliente con sempre maggiore entusiasmo e professionalità”.

articoli correlati

AGENZIE

Dentsu Aegis acquisisce The Big Now per innovare “the way brands are built”

- # # #

dentsu aegis network

Dentsu Aegis Network aquisisce The Big Now, un’operazione che contribuisce ad arricchire strategicamente l’offerta in Italia nell’area della creatività e dei contenuti per il digitale.

The Big Now è un’agenzia creativa full service, con un modello che garantisce un approccio media neutral al cliente e, allo stesso tempo, una forte competenza verticale grazie all’organizzazione interna in tre business unit: la prima, guidata da Stefano Pagani, rappresenta un’eccellenza nell’impostazione e nella gestione di strategie e progetti digital; la unit guidata da Massimiliano Chiesa, affermata sul mercato con il brand Low come riferimento creativo e tecnologico per la comunicazione di brand premium, ha focus particolare nell’area luxury, fashion e beauty; la terza unit, guidata da Alessia Oggiano, mette al centro la consulenza strategica, per generare campagne di comunicazione che, a seconda di target e obiettivi, possono toccare ATL, BTL, eventi e digital.

Negli ultimi anni, The Big Now si è affermata come una delle sigle più fresche nel panorama della comunicazione, grazie alla sua velocità di adattamento ai cambiamenti del mercato, e alla capacità di proporre un team di professionisti di grande valore, con competenze complementari.

The Big Now opererà all’interno di Dentsu Aegis Network, conservando la propria autonomia strategica e mantenendo il proprio Management Team (composto dal CEO Emanuele Nenna e da Massimiliano Chiesa, Stefano Pagani e Alessia Oggiano) che riporterà direttamente a Paolo Stucchi, CEO di Dentsu Aegis Network Southern Europe.

“Sono molto felice che The Big Now abbia scelto di unirsi a Dentsu Aegis Network: abbiamo un sistema valoriale molto simile e visioni del mondo che convergono, tanto lavoro da fare insieme e la stessa voglia di farlo bene”, afferma Paolo Stucchi (nella foto). “Strategicamente, questa acquisizione ci consentirà di portare in maniera ancora migliore, ai nostri clienti, la promessa di innovare ‘the way brands are built’. Sono certo che lavorare insieme genererà sinergie prima impensabili per entrambi: The Big Now beneficia ora della forza di un grande gruppo. Dentsu Aegis Network, dal canto suo, integra oggi 120 professionisti e diventa, grazie a loro, ancora più forte. Abbiamo voluto così creare per il mercato italiano della comunicazione una proposta che non c’è mai stata prima, totalmente collaborativa e interamente pensata intorno al consumer journey”.

“Il nostro spirito da imprenditori ci porta, da sempre, a cercare nuove sfide, puntando su quelle più attuali. Siamo sempre più convinti che la comunicazione abbia bisogno di dati di cui nutrirsi, e che mezzi e messaggi debbano viaggiare davvero insieme”, conclude Emanuele Nenna. “E la sfida è questa: non solo poter crescere ancora più velocemente grazie alle sinergie con Dentsu Aegis Network, ma soprattutto trovarci nel posto ideale per progettare un nuovo modello di agenzia creativa. E giocare da protagonisti nel nuovo campionato della comunicazione, che vede scendere in campo player sempre più forti”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Engie è on air: continuano le quattro “storie” con The Big Now

- # # #

engie small the big now

È on air per tutto il mese di giugno la nuova campagna di Engie, player dell’energia e dei servizi, firmata The Big Now. Continuano le 4 storie (“Compiti”, “Futuro”, “Brividi” e “Primavera”) lanciate nella campagna di inizio anno, che sono state rivisitate per comunicare l’impegno dell’azienda nella costruzione di un progresso armonioso che va oltre l’energia.

Si raccontano storie di tutti i giorni, in luoghi diversi del vivere quotidiano, pubblica amministrazione, imprese, famiglie,  nei quali le persone  sono al centro delle soluzioni efficienti e sostenibili che Engie ha realizzato per loro.

Engie è infatti pioniere di soluzioni che uniscono performance e sostenibilità, dando ai protagonisti delle storie, il potere di agire, di scegliere.
Il progresso armonioso è il concetto focale della campagna: sintetizza la riconciliazione e l’armonizzazione degli interessi ambientali, collettivi e individuali, a beneficio del bene del pianeta.

I nuovi spot di Engie saranno disponibili su tutti gli owned media dell’azienda, e sono pianificati sulle reti RAI, Mediaset, Discovery, Cairo, Sky e Viacom.

Credits
Agenzia: The Big Now
Direttore Creativo: Marco Peyrano
Head of Creative Strategy: Silvia Cannata
Art Director: Roberto Giardinelli
Copywriter: Chiara Lazzaroni
Account Director: Claudia Pegoraro
Account Manager: Gianluca Gaiga
Casa di produzione: The Big Angle
Regia: Flavio Nani

articoli correlati

AZIENDE

Low (The Big Now) rinnova tutte le piattaforme eCommerce di Miroglio Fashion

- # # # # #

geuppo miroglio fashion

Sono stati progettati e sviluppati in soli 11 mesi dal team di Low, divisione fashion, luxury e beauty di The Big Now guidata da Massimiliano Chiesa, i siti eCommerce dei quattro brand principali di Miroglio Fashion: Oltre, Motivi, Elena Mirò, e Fiorella Rubino.
E proprio la piattaforma eCommerce di Fiorella Rubino, il brand del fast fashion curvy di Miroglio Fashion, società del Gruppo Miroglio guidata dal ceo Hans Hoegstedt, è stata recentemente premiata ai Netcomm Awards 2018 nella categoria “Fashion, Jewelry & Accessori”.
Un importante riconoscimento che premia il forte approccio mobile first, completamente integrato con gli oltre 1000 negozi di Miroglio Fashion sia a livello CRM e Reward sia in chiave Omnichannel (magazzino condiviso tra eCommerce e negozi, click&collect, reso e cambio merce instore, acquisto online da negozio sono alcuni dei servizi ominicanale già attivi).

Partendo dall’analisi dei dati di comportamento, navigazione e acquisto dei clienti dei brand nei precedenti due anni, e puntando su performance, UX e mobilità, le nuove piattaforme eCommerce di Oltre, Motivi, Elena Mirò e Fiorella Rubino sono nate nel 2017 da un prototipo white-label, realizzato dal team di Low, comprensivo di tutti gli elementi di comunicazione e funzionali, studiati nell’ottica di coniugare esigenze di branding, esperienza dell’utente e semplicità di aggiornamento.
Successivamente i designer di Low si sono occupati del creative design, della definizione della user interface e delle digital guidelines personalizzandone ogni aspetto su ciascuno dei brand coinvolti nel progetto.
“In un momento in cui tanto si parla di omnichannel, ecco una serie di progetti che concretizzano quanto spesso rimane solo nelle migliori intenzioni”, commenta Massimiliano Chiesa, Co Founder di The Big Now e responsabile della divisione Low. “Un ringraziamento particolare al team digital di Miroglio Fashion e a Openmind, ancora una volta nostro partner tecnologico in questo importante e complesso progetto digitale”.

articoli correlati

AGENZIE

A The Big Now la gara per la campagna radio istituzionale di Flyeralarm

- # # # #

the big now e flyeralarm

È on air dal 20 maggio su Radio 24 la nuova campagna radio di Flyeralarm, tipografia online leader in Europa nel settore B2B nata in Germania nel 2002 e attiva in Italia e in altri 14 Paesi del continente. A seguito di una consultazione strategico-creativa, l’azienda si è affidata al team di The Big Now per ideare e realizzare due soggetti radio istituzionali rivolti al main target di Flyeralarm in Italia: PMI, startup, professionisti grafici e creativi che lavorano all’interno di agenzie di comunicazione o come freelance.

Con la direzione creativa di Marco Peyrano, la campagna pianificata su Radio 24 è stata pensata con l’obiettivo di aumentare la brand awareness di Flyeralarm presso il suo target di riferimento, comunicando in modo distintivo la qualità del servizio, l’ampia varietà del catalogo prodotti (più di 3 milioni di articoli di stampa) e la capacità dell’azienda offrire la soluzione personalizzata per ogni tipologia di cliente.

“In un mercato presidiato da un ampio spettro di medi e piccoli attori” commenta Alessia Oggiano, co-founder e general manager di The Big Now. “Flyeralarm rappresenta un caso imprenditoriale di successo estremamente interessante, posizionandosi esattamente al confine tra innovazione digitale e tradizione. La campagna radio istituzionale è il nostro primo lavoro realizzato per l’azienda e la collaborazione è stata estremamente positiva in tutte le fasi del progetto”. Fondata nel 2002 a Würzburg, in Germania, oggi Flyeralarm è presente in 14 Paesi nei quali vengono evasi fino a 15.000 ordini ogni giorno per oltre un milione di clienti.

Credits
Direttore Creativo: Marco Peyrano
Head of Creative Strategist: Silvia Cannata
Copywriter: Mimmo de Musso
Head of Media: Elena Merazzi
Account: Gianluca Gaiga
Cdp radio: Peperoncino Studio

articoli correlati

AGENZIE

The Big Now: l’agenzia recluta sette nuovi talenti digitali

- # # # #

the big now the big angle

The Big Now continua ad espandere il proprio organico con l’inserimento di sette nuove risorse digital all’interno dell’headquarter milanese di via Masera, sotto la guida del Direttore Creativo Esecutivo Stefano Morelli e della Strategy & Innovation Director Rossella Ferrara.

Tra i nuovi ingressi in agenzia, Luca Stefanelli, professionista che arriva dal mondo delle aziende (in Philips nell’ultimo anno e mezzo è stato Website & Search Manager per Italia, Israele e Grecia). In qualità di Head of Project Management, Stefanelli avrà l’obiettivo di accelerare la crescita dei progetti di digital experience firmati The Big Now.
Accanto a lui, vanno a rafforzare il modello di lavoro liquido tra strategia e creatività, nuovi talenti digitali come Valentina Rossetti, digital strategist proveniente da Wavemaker e, precedentemente HUB09; Benedetta Cariani, social media content specialist che arriva da DLV BBDO; Irene Strametto, social media content specialist ex TBWA; Michela Lillo, copywriter con un’esperienza editoriale all’interno della redazione di Freeda; Antonella Viscione, digital art & motion designer proveniente da Doing che lavorerà in particolare sui progetti digitali realizzati insieme alla casa di produzione interna The Big Angle. Accanto ai creators, entra una nuova risorsa anche nel reparto accounting dell’agenzia: Serena Girola, digital account manager proveniente da Publicis.

“La provenienza eterogenea dei nuovi ingressi conferma la nostra costante volontà di sperimentare nuovi modelli di lavoro”, commenta Stefano Pagani, co-founder e managing partner dell’agenzia. “I progetti di cui ha bisogno il mercato sono sempre meno etichettabili sotto a una stessa disciplina, sia essa digital, branded content, pr o social: per questo crediamo che per innalzare il valore creativo e l’efficacia dei nostri lavori sia necessario mescolare diverse culture iper-specializzate”.

I nuovi ingressi confermano la crescita costante dell’agenzia che, nello specifico ambito digital, ha registrato un primo quarter 2018 estremamente positivo grazie anche all’ingresso di nuovi clienti come Binck Italia, DS Automobiles e Locman Italy, insieme alle importanti conferme di Pfizer Consumer Healthcare (per il brand Polase), UnipolSai e Vorwerk Italia.

 

articoli correlati

AGENZIE

The Big Now diventa la lead agency di Locman. Con uno sguardo all’eCommerce

- # # #

locman

Nuovo incarico di prestigio per The Big Now, la full service agency pensata per l’era digitale, che dal mese di aprile è il nuovo partner di riferimento per l’intera strategia di comunicazione digital di Locman.
Proprio il digitale sarà per tutto il 2018 al centro della definizione del nuovo brand positioning e dell’intero percorso di comunicazione strategico-creativo che l’azienda simbolo di eccellenza dell’orologeria italiana ha affidato a The Big Now.

“Lo spirito ambizioso della nostra azienda ci ha sempre portato ad essere innovatori e visionari, caratteristica che tutti i nostri stakeholder ci hanno sempre riconosciuto. Per questo, in un momento di forte sviluppo che stiamo vivendo, abbiamo sentito l’esigenza di adeguare anche la nostra comunicazione agli standard più evoluti offerti dal mondo digitale”, afferma Marco Mantovani (nella foto), fondatore e presidente di Locman. “l’energia positiva di The Big Now, le sue persone e il suo approccio solido e innovativo ci hanno fatto capire che poteva essere il partner più idoneo per accompagnarci nel nostro percorso di crescita”.

“Abbiamo la splendida opportunità di contribuire allo sviluppo di uno dei brand di orologeria più interessanti del panorama internazionale, uno degli ultimi rimasti a capitale interamente italiano”, aggiunge Stefano Pagani, co-founder e managing partner di The Big Now. “Dietro al brand non ci sono solo prodotti e know how di alto livello, ma anche una bellissima storia imprenditoriale fatta di persone, valori e passione italiana”.
In qualità di lead agency che coordinerà altre strutture verticali, The Big Now assume il ruolo di brand guardian occupandosi dello sviluppo creativo delle campagne di brand/prodotto, della digital content strategy e di guidare l’azienda in ottica consulenziale verso una nuova digital sell proposition mirata a rafforzare il canale di vendita on-line.

articoli correlati

AGENZIE

The Big Now vince la gara per la strategia digital di Binck Italia

- # # #

Binck - The Big Now

The Big Now si è aggiudicata l’incarico che la vedrà coinvolta nell’affiancamento al business digitale di Binck Italia concentrandosi su ogni singolo momento del customer journey. Tra le attività sono previste la progettazione di una digital strategy, la gestione del media (brand+performance), la consulenza di user experience e design del sito in ottica di conversion rate optimization e la gestione delle attività di Search Engine Optimization. L’assegnazione è avvenuta dopo una gara che ha visto coinvolte altre tre strutture.

“Il nostro modello di business si basa su asset di natura digital, per questo eravamo in cerca di un partner capace di supportare l’azienda con un mindset digitale forte ed innovativo”, dichiara Valentina Fonda, Marketing Manager di Binck Italia. “In The Big Now abbiamo trovato non solo capacità strategica e soluzioni metodologiche d’avanguardia in ambito digitale, ma soprattutto la capacità di integrare nel processo di lavoro anche una conoscenza creativa outstanding che riteniamo assolutamente necessaria per massimizzare il potenziale della nostra offerta”.

“L’acquisizione di un player pure digital come Binck” – aggiunge Stefano Pagani, co-founder & managing partner di The Big Now (nella foto) – “è la conferma che il nostro modello evoluto in grado di affiancare strategia e creatività non solo funziona, ma è anche in grado di performare perfettamente nel settore bancario. Un comparto che più di altri ritengo avere bisogno di un approccio data driven nei propri processi di comunicazione digitale”.

La collaborazione andrà avanti per tutto il 2018 e vedrà, tra le altre attività, anche la nascita del nuovo sito Binck dedicato a prospect e clienti che verrà rilasciato entro la fine dall’anno.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Oggi a Milano ha debuttato la comunicazione integrata di Fuzetea, il nuovo tè freddo

- # # # #

fuzetea

È partito questa mattina il lancio di Fuzetea, il nuovo tè freddo nato dalla fusione di elementi inaspettati: un perfetto incontro tra il gusto del tè e della frutta, con una nota di erbe o fiori, con un evento che ha avuto luogo all’Arco della Pace a Milano. Il prodotto è in distribuzione da gennaio, ma il primo passo dell’articolato piano di comunicazione integrata è stato il  LabyrinTEA,una sorprendente e originale installazione in cui lasciarsi sorprendere da un’esperienza multisensoriale e dove  le persone sono invitate a perdersi e ritrovarsi immerse nei profumi e nel verde, avvolte nella realtà mista della tecnologia Microsoft HoloLensFifthIngenium S.r.l.s. si è occupata della creazione olografica dell’esperienza con HoloLens. L’installazione sarà aperta al pubblico dal 7 al 13 marzo, con ingresso gratuito.

Poi, a partire dal 18 marzo, sarà on air lo spot TV: un 30” in cui le fusioni inaspettate di tè, frutta, erbe o fiori risvegliano i sensi e invitano i consumatori a prendersi un momento per ritrovare sé stessi. La creatività è stata sviluppta internazionalmente, mentre la localizazione dello spot è a cura di McCann WorldGroup Italia.
La pianificazione include le principali reti televisive e una videostrategy online, ed è stato elaborata da MediaCom MBA in collaborazione con Access, unit specialist di Live Communication di GroupM, che ha seguito la produzione del LabyrinTEA. Parallelamente è previsto un importante supporto Digital (Programmatic e Social Media). Nel periodo estivo, partiranno inoltre alcuni flight di OOH dinamica, mentre per far scoprire il gusto delizioso di Fuzetea, è stato organizzato un piano di sampling esperienziale nelle maggiori città italiane, opera di All Communication, attiva nell’experiential sampling.

Sarà inoltre possibile vivere la LabyrinTEA experience, in versione semplificata, durante alcuni eventi selezionati. In particolare a Milano durante il Fuorisalone (aprile), a Torino in occasione del Salone Internazionale del Libro (maggio) e nei principali outlet di McArthurGlen in occasione dei saldi estivi (luglio).

Sui social Martina Pinto, Alice De Togni, Matteo Acitelli e Giulio Tolli sono gli Ambassador del brand e, attraverso la creazione di contenuti su Instagram, racconteranno il nuovo prodotto e inviteranno gli utenti a prendersi un momento per sé stessi sorseggiandolo. The Big Now è l’agenzia digital e social mentre Showreel si è occupata dell’attività di influencer engagement.

 

articoli correlati

BRAND STRATEGY

#FrosinoneBlueCity: un altro evento parte della campagna istituzionale Piacere ENGIE

- # # # #

engie the big now frosinone

Uno spettacolo tanto suggestivo quanto inedito ha stupito nei giorni scorsi gli abitanti di Frosinone. La sera di venerdì 23 febbraio, circa 200 tra punti luce e lampioni si sono accesi simultaneamente in vari punti strategici della città creando un percorso di luce blu che ha collegato idealmente il centro storico con la zona più commerciale della provincia dedicata al passeggio e allo shopping di inizio week-end.

In serata, lo “svelamento” dell’iniziativa, nel corso di una conferenza stampa con il Direttore Comunicazione ENGIE Italia, Simona Zingaretti, il Direttore Area Lazio ENGIE Italia Claudio Galli e il vice sindaco del Comune di Frosinone Fabio Tagliaferri.
L’ambient #FrosinoneBlueCity, realizzato dall’agenzia di comunicazione The Big Now, è parte della campagna istituzionalePiacere, ENGIE“, promossa a livello nazionale integrando attività di comunicazione sui principali media (TV, stampa e web), eventi ed iniziative sull’intero territorio italiano.

Impegnata al fianco di oltre 1000 amministrazioni pubbliche e importanti aziende nella sfida al cambiamento climatico e guidata dalla volontà di contribuire ad uno progresso armonioso che va anche oltre l’energia, ENGIE oggi illumina e riscalda 200 comuni italiani: l’evento di Frosinone è stato l’occasione per presentarsi ai cittadini e alle famiglie di una delle città nelle quali l’azienda ha ottenuto importanti risultati in poco meno di due anni di attività. Da marzo 2016 fino al 2030, infatti, l’azienda leader della transizione energetica gestirà per il Comune di Frosinone il servizio di illuminazione pubblica (installando oltre 8000 nuovi impianti con tecnologia LED), la realizzazione di interventi di efficienza energetica e di adeguamento normativo.

Credits #FrosinoneBlueCity
Direttore Creativo: Marco Peyrano
Head of Creative Strategy: Silvia Cannata
Art Director: Roberto Giardinelli
Copywriter: Marco De Rosa
Digital Creative Strategist: Luca Montanari
Account Manager: Gianluca Gaiga
Head of Events: Alice Di Stefano
Event Manager: Serena Martucci
PR Manager: Alessandro Turchi
Filmmaker @The Big Angle: Nicola Schito
Assistant Producer: Elisa Capetti
Fotografo: Jacopo Magni (JP Studio)

articoli correlati

NUMBER

Chi, cosa e come: i trend del settore beauty per il 2018 nei dati LOW, la unit di The Big Now

- # # # #

beauty the big now

Il 2017 è stato un anno di fondamentale importanza per il settore del beauty, nella quale ha dimostrato le sue vere potenzialità. Tanto che, secondo la “World Cosmetics Market Opportunities and Forecast 2014-2022“, il segmenta toccherà quota 430 miliardi di mercato globale entro il 2022. Una fotografia approfondita del settore, tratta da diverse ricerche (tra cui Pambianco), pensata specialmente per i professionisti del settore della comunicazione beauty, arriva dallo studio “Hello Beauty” realizzato da LOW, la unit di The Big Now.

“Come agenzia, specie in questo ultimo anno, abbiamo avuto modo di confrontarci in maniera diretta con il settore beauty attraverso diversi clienti. Ci è sembrato importante fare un punto dedicato a questa industry per arrivare preparati ai progetti futuri”, afferma Massimiliano Chiesa, Co-Founder e Chief of Creative Innovation di The Big Now. “Documenti come “Hello Beauty” sono per noi strumenti imprescindibili per approcciarsi in maniera coerente ai clienti e ai relativi consumatori. Condividerli anche all’esterno rappresenta per noi un ulteriore e significativo valore aggiunto”.

Arricchito da esempi e case study internazionali di riferimento, il documento redatto nella doppia versione italiana e inglese è suddiviso in 4 macroaree: People (a chi è rivolto il settore e gli insight dai consumi), Landscape (chi guida il cambiamento), On Trend (ingredienti, prodotti e servizi must-have) e What’s Next (previsioni e idee per l’anno futuro). Proponendo in chiusura un ulteriore capitolo-appendice con tutte le fonti utilizzate dall’agenzia per redigere il documento.

La parola dell’anno è, senza dubbio, “millennials“. Le ricerche Mintel a livello globale ci confermano che il focus di prodotti e comunicazione è stato sulla fascia d’età 18-35. I consumatori non si sentono più rappresentati dal numero d’anni, come nemmeno dal gender o dal body-type. Sono loro stessi che vogliono autodeterminarsi, a discapito dei brand che non dovranno più dirgli come sentirsi. Inoltre, il 40% di chi si trucca tra i 25 e i 34 anni si sente frustrato nel non trovare prodotti con l’esatta tonalità della propria pelle. I marchi della cosmesi più classici, quelli dei grandi gruppi come Estée Lauder o L’Oréal fanno però fatica a conquistare le più giovani. La comunicazione sui social media o l’utilizzo di influencer risulta forzato a differenza dei brand più giovani che risultano più abituati e credibili nell’utilizzo di queste metodologie di comunicazione. La soluzione? Acquisire!

Nel 2017 si è notata una prima apertura alla generazione più giovane, i Gen Z. Nati tra il 1995 e il 2010 condividono i nuovi valori millennials come equità e individualità. Questi sembrano pochi ma rappresentano il 26% della popolazione Italiana. Hanno dimenticato il computer e navigano solo dal loro smartphone, il che influisce nel processo di vendita. Secondo fonti Google su ricerche US, due giovani su tre acquistano online. In Italia ipotizziamo dati inferiori, questo non significa però che l’utilizzo dello smartphone non influisca sul processo d’acquisto.

La ricerca (scaricabile a questo link) è stata realizzata dal team interno a LOW composto da analyst e strategist il cui ruolo è di dare struttura alla creatività rendendola così mezzo effettivo per il raggiungimento dei risultati prefissati dalle aziende.

articoli correlati