BRAND STRATEGY

D.IT punta sul digital nella campagna dedicata alle linee specialistiche. Firma LessIsMore

- # # # # # #

d.it digital

Dopo un primo “flight” di taglio istituzionale, parte lunedì 23 luglio la nuova campagna di comunicazione di D.IT – Distribuzione Italiana, il progetto multi insegna e multibrand lanciato lo scorso anno grazie al coinvolgimento di due marchi storici della distribuzione quali Sigma e Sisa. Anche in questa occasione, pur mantenendo un forte presidio del canale fisico a livello locale, il retailer ha scelto di puntare sul digital, pianificando su siti web legati alla cucina e al mondo femminile e implementando un sistema ad hoc di individuazione online dell’utente target – RA 35-54 anni, in particolare donne con interessi nella cucina – attraverso l’utilizzo di una piattaforma di acquisto spazi in programmatic, che in real time propone offerte all’interno del mercato globale del web in base alla profilazione richiesta.

Nuovi, naturalmente, i contenuti. Se la prima tranche della campagna era dedicata a una comunicazione istituzionale, e quindi incentrata sui valori di riferimento delle insegne – fiducia, vicinanza, servizio, affidabilità, relazione con il cliente, qualità – in linea con il tema della “bottega evoluta”, al centro della nuova campagna sono protagoniste le nuove linee di private label specialistiche, trasversali alle diverse insegne del Gruppo.

Settimana dopo settimana, dunque, verranno presentate Equilibrio & Piacere, la linea che coniuga bontà e benessere, dedicata a coloro che vogliono mangiare sano senza rinunciare al gusto; VerdeMio, una gamma di prodotti all’insegna di una bontà sana e consapevole, pensati per un target sensibile ai temi legati al rispetto dell’ambiente; e infine Gusto & Passione, una linea premium che propone una selezione di eccellenze gourmet e tipicità del territorio.

Tutte le referenze sono il frutto di un’attenta selezione dei fornitori e di uno scrupoloso presidio della qualità a garanzia del consumatore, ancora una volta “al centro” delle strategie del retailer. Non a caso, il leit motiv della campagna è “la tua scelta”, declinata, a seconda della linea comunicata, sui concetti di benessere, bio e gourmet: un messaggio che esprime la volontà di instaurare un rapporto molto stretto con il consumatore.

A sostegno della pianificazione, la cui creatività è stata affidata all’agenzia LessIsMore, una contemporanea campagna sulle fanpage che ospiteranno, di volta in volta, i diversi messaggi veicolati sulle varie piattaforme digital, e l’implementazione di siti web dedicati alle diverse linee specialistiche per raccontare, più nello specifico, le caratteristiche principali e i plus dei diversi brand.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

FutureBrand definisce la strategia e l’immagine della Private Label Conad

- # # # # #

Conad - FutureBrand

Conad ha scelto FutureBrand per far evolvere e rendere a “prova di futuro” la sua private label, cresciuta per ampiezza di offerta e focalizzata sul suo posizionamento strategico “Persone oltre le cose”, uno statement forte ed emozionale, tanto più rilevante in un’epoca di forti incertezze.

“Con FutureBrand abbiamo sviluppato un progetto di branding mirato a rafforzare ulteriormente il legame tra i consumatori e la nostra MDD, ormai riconosciuta e apprezzata come marca a pieno titolo e, come tale, fondata su valori unici da trasmettere ai suoi interlocutori”, afferma Alessandra Corsi, Responsabile Marketing dell’Offerta e dello Sviluppo MDD Conad.

“I consumatori si fidano dei brand, è alla loro promessa che decidono di prestare credito quando scelgono un prodotto. La marca è sempre più un punto di riferimento con cui dialogare. Un’evoluzione significativa che riguarda da vicino le private label e impone una riflessione profonda sull’offerta sia in termini di valore e qualità, sia in termini di segmentazione.
È necessaria una strategia di marca capace di trasferire i valori del brand-insegna alle sue linee di prodotto e di modulare l’offerta per rispondere alla diversificazione dei gusti e dei bisogni puntando anzitutto sulla qualità”, questo in sintesi l’obiettivo del progetto di rebranding della Private Label Conad nelle parole di Lorenzo Corengia, Associate Account Director di FutureBrand.

FutureBrand ha affiancato Conad nella definizione dei contenuti della sua offerta, nell’elaborazione della strategia della MDD core, delle linee PiacerSi e Alimentum e creando la nuova linea Baby e la piattaforma Essentiae, dedicata al mondo beauty. Un progetto che ha accresciuto la percezione dei valori e della qualità dei prodotti a marchio Conad, rafforzando il suo legame con i consumatori.

“In fase di analisi è emersa la necessità di riorganizzare la comunicazione del sistema MDD Conad e di declinare ciascuna linea e brand per dare risposta alle esigenze, sempre più variegate e specifiche, dei consumatori, oggi e soprattutto domani. Chiarire i benefici di ciascuna linea favorisce la navigazione dell’offerta e facilita la scelta, oltre ad accrescere la percezione della qualità e del valore di ciascuna gamma”, spiega Francesco Buschi, Sr Strategist.

“Per nutrire la private label Conad con i valori riconosciuti al brand-insegna, siamo partiti da una delle sue equity più forti, che racchiude il messaggio di semplicità, genuinità e vicinanza di Conad: la margherita. Di lì abbiamo costruito la nuova identità della MDD, seguendo le evidenze emerse dalla fase di analisi e revisione della segmentazione delle linee di prodotto”, conclude Sara Pallaro, Creative Director FutureBrand.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

San Cusumano: il tonno “buono” conquista Milano

- # # # # # # #

Originale cambio di rotta nella comunicazione del tonno San Cusumano della Nino Castiglione in occasione di una campagna affissioni su Milano che durerà fino a metà settembre. L’azienda Castiglione, sita a Erice in provincia di Trapani, è – con i suoi 100 milioni di scatolette all’anno – il primo produttore in Italia di tonno in scatola a private label per le principali catene italiane di GD e GDO.

A integrazione della campagna San Cusumano in corso nel Corriere della Sera, focalizzata sul concetto di qualità, la nuova comunicazione inaugura un percorso inedito: l’affermazione forte e chiara dei valori etici sposati dalla Nino Castiglione, primo fra tutti la salvaguardia dell’ecosistema marino. Con questa campagna l’azienda dichiara al consumatore, sempre più attento e consapevole, che aderisce al progetto dolphin safe: si oppone quindi alla pesca non regolamentata e promuove una pesca sostenibile che non danneggia i delfini. Altro valore evocato è la responsabilità sociale attestata dalla certificazione SA8000, di cui l’azienda si fregia da anni. Questa garantisce un comportamento eticamente corretto verso i lavoratori, condanna il lavoro minorile e le discriminazioni di qualunque genere, promuove la valorizzazione dei lavoratori e la loro sicurezza nei luoghi di lavoro.

La “bontà” del tonno San Cusumano viene visualizzata con l’immagine di una scatoletta che assume ali e aureola, iconografia dell’angelo, facendo slittare il concetto di “buono” dalla qualità organolettica del prodotto ai valori etici dell’azienda. La campagna inoltre ribadisce il forte radicamento del tonno San Cusumano con il territorio e ci ricorda che è interamente lavorato in Sicilia, luogo tradizionalmente vocato alla pesca e alla lavorazione del tonno. Questi i messaggi principali di una comunicazione fresca, accattivante, ironica, che si avvale di una grafica essenziale e pulita, ma innovativa e dirompente.

CREDITS
Agenzia pubblicitaria: Adduma (www.adduma.it)
Art director: Alessandro Giglio
Foto: Giuseppe La Colla

 

articoli correlati