AZIENDE

BlazaMedia: dopo l’acquisto di Edizioni Master arrivano due nuovi soci

- # # # # #

blazemedia

A pochi giorni dall’annuncio dell’acquisizione degli asset editoriali di Edizioni Master e dell’ingresso nella compagine sociale di Luca Morpurgo, il progetto editoriale e imprenditoriale di BlazeMedia raccoglie l’interesse di altri protagonisti del mondo media. L’azienda, che fa leva sull’innovazione tecnologica e l’AI per ottimizzare il processo editoriale, ufficializza l’ingresso nel proprio capitale di nuovi soci che apportano risorse e know-how. Contestualmente nomina un nuovo consiglio di amministrazione che, presieduto dal CEO Massimiliano Valente (nella foto), meglio rispecchia l’assetto societario e le competenze verticali dei consiglieri.

Alessandro Cavallo entra a far parte del CdA e, attraverso la propria società, sottoscrive una quota del capitale. Seed investor, mentor alla LUISS Business School e imprenditore, ha maturato una lunga esperienza nell’ambito del marketing, sia lato acquisition che conversion.

Giacomo Dotta, invece, fa il suo ingresso in BlazeMedia come socio, consigliere di amministrazione e Product Manager. Accreditato come una delle firme più autorevoli nel panorama dell’informazione tecnologica online, con oltre 15 anni di esperienza nella gestione di redazioni online e pubblicazioni specializzate, è figura chiave per lo sviluppo editoriale dell’azienda.
Oltre ai già citati Valente e Morpurgo, il CdA è completato da Andrea Marzilli, Chief Technology Officer dell’azienda.

“La compagine sociale e lo spessore professionale del CdA confermano l’interesse verso BlazeMedia da parte dell’industry digitale” dichiara Massimiliano Valente, CEO dell’azienda “Siamo già al lavoro per rinnovare completamente Punto Informatico e Telefonino.net. Rilanci che contiamo di completare entro il mese di Settembre. Sul fronte della raccolta pubblicitaria, entro Giugno si concluderà la concessione ereditata dalla precedente proprietà. Questo ci riconsegna spazio di manovra sul fronte ricavi e proprio in questi giorni stiamo valutando le diverse proposte giunteci da alcuni dei principali attori del mercato digitale”.

BlazeMedia è un editore indipendente digitale con focus su diverse verticalità, dalla tecnologia all’automotive fino al lifestyle. Forte della convinzione che la tecnologia sia un fattore chiave per il presente ed il futuro dell’industry, l’azienda investe risorse e talenti nell’integrazione di sistemi avanzati di natural language generation (NLG), machine learning e Intelligenza Artificiale.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

On air la nuova campagna employer branding di Eni, firma TBWA\Italia

- # # # # #

eni, tbwa

TBWA\Italia firma la campagna dedicata a tutte le attività di employer branding di Eni che si rivolge sia a neo-laureati, sia a tutte le figure altamente specializzate la cui domanda è in continua crescita.

“In Italia non c’è futuro per i giovani. L’Italia non è un paese in cui immaginare il futuro. L’Italia non è un paese ricco di innovazioni. Un master non può cambiare il tuo futuro. I giovani non possono restare in Italia”. Sono questi i 5 titoli della campagna – dove la parola “non” è sempre cancellata – che parla ai giovani italiani ribaltando i loro pregiudizi su un paese, l’Italia, che ha ancora molto da offrirgli: come si legge, Eni ha infatti l’ambizione di formare giovani pronti a guardare il futuro con occhi nuovi, persone che abbiano la capacità di immaginare, prima ancora di realizzare, il cambiamento energetico.

Oltre ai tre soggetti istituzionali, la campagna ne prevede due dedicati ai percorsi di specializzazione dell’anno accademico 2018-2019: il master in Energy Innovation, alla sua prima edizione, in partnership con il Politecnico di Milano e il master in Energy Engineering and Operations, che viene realizzato da 16 anni con il Politecnico di Torino, con taglio e contenuti costantemente aggiornati per tener conto dell’evoluzione della tecnologia e del contesto industriale. Entrambi i Master si svolgono in lingua inglese. La campagna è sviluppata su stampa nazionale e affissioni e sarà pianificata online e sui social.

CREDITS

Agenzia: TBWA\Italia
Group Executive Creative Director: Gina Ridenti e Hugo Gallardo
Creative Director: Daniela De Seta
Digital Creative Director: Jack Blanga
Copywriter: Vittoria Apicella
Art Director: Frank Guarini
General Manager Roma: Fabrizia Marchi
Chief Strategy: Michael Arpini
Senior Planner: Letizia Fabbri
Account Director: Paola Lippi
Account Executive: Silvia Scaldaferro
Digital Manager: Fabio Allemagna
Senior Flash Developer: Riccardo Sallusti
Web Designer: Marco Dagnoni
Social Media Director: Arnaldo Funaro
Head of Social Eni: Alessandra Bacci
Social Media Specialist: Gaia D’Aguanno, Anna Pegolo

Responsabile produzione stampa: Valerio Minestra
Coordinatore traffico controllo produzione stampa: Loredana Zavaglia, Paola Gemelli
Produzione stampa: Antonio Ribezzi, Massimiliano Pignani, Marco Baratti

Head of Tv dept./Executive Producer: Antonello Filosa
Producer: Silvia Congiu

Centro media: Zenith

articoli correlati

AZIENDE

Università Cattolica e Shaa, insieme per l’e-Learning del Master in International Business

- # # # #

shaa mib

L’Università Cattolica di Milano ha scelto il progetto di e-Learning interattivo realizzato con la tecnologia di Shaa per sviluppare i contenuti multimediali del MIB, il Master in International Business, che mira a formare quadri manageriali in grado di muoversi all’interno delle dinamiche dei mercati globali.
Un progetto di didattica online, il più avanzato tecnologicamente tra quelli dell’ateneo milanese, è nato per soddisfare le esigenze di quella fetta di studenti con pregresse esperienze lavorative, ao quali il MIB mette così a disposizione “Contenuti accattivanti, fruibili da remoto e in modalità asincrona che integrassero, con la formula“ blended”, le tradizionali lezioni frontali”, ha spiegato il direttore del MIB Alessandro Baroncelli.

Il risultato finale sono stati 48 video interattivi di 15/20 minuti ciascuno, tutti compresi di call to action, cioè di richiami utili per aprire documenti e informazioni di approfondimento sugli argomenti che via via vengono affrontati in video dai vari docenti. Contenuti multimediali fruibili on-line che hanno permesso ai partecipanti di accedere a contenuti specifici che, per la loro complessità, avevano necessità di essere utilizzati più volte. Senza dimenticare che attraverso la navigazione non lineare di un contenuto lo studente può iniziare a seguire online una lezione dedicata ad una certa tematica e all’interno dello stesso video scoprire che è interessante saltare su un modulo differente. Da parte sua Shaa ha messo in campo la propria piattaforma tecnologica realizzando l’intero servizio di produzione e di interattivizzazione dei video “Grazie a un progetto tecnicamente innovativo non solo per l’utilizzo di un player dedicato, ma anche per la costruzione di un processo di automazione della produzione del contenuto che ha permesso di realizzare in pochissime ore, a partire da un girato standard, un contenuto interattivo – ha spiegato Luca Sepe, Ceo e fondatore di Shaa – questo ci ha permesso di ridurre il time to market e inoltre di scalare non soltanto su un corso di piccole dimensioni, ma sull’insieme dei contenuti presenti nell’offerta formativa del Master”.

Per Shaa l’accordo di partnership siglato con il MIB dell’Università Cattolica rappresenta un investimento sul futuro: l’obiettivo è quello di creare una case history italiana nel campo dell’e-Learning interattivo, un settore che nel nostro Paese sta muovendo solo ora i primi passi. Per la media tech company milanese si tratta del primo grande lavoro svolto con una università italiana, ad eccezione di una sperimentazione realizzata qualche tempo fa con l’Istituto San Paolo Scuola. All’estero invece Shaa si è resa protagonista di un importante accordo strategico. In Germania la sua tecnologia all’avanguardia è stata scelta dall’ente governativo per la produzione e distribuzione di materiale didattico audiovisivo (FWU) al fine di sperimentare i primi video interattivi nelle scuole, un progetto ambizioso già presentato al grande pubblico durante l’ultima Fiera Didacta di Stoccarda.

articoli correlati

AZIENDE

UM sponsor ufficiale del Polimi per il master in Multichannel Marketing Management

- # # # # #

UM, network di comunicazione globale del gruppo IPG Mediabrands, punta sui giovani talenti, grazie all’impegno preso con MIP Politecnico di Milano – Graduate School of Business. L’agenzia media sarà sponsor ufficiale dell’International Master in Multichannel Marketing Management (IM4). Il master, alla sua prima edizione, si caratterizza per la sua forte internazionalità, rivolgendosi a 27 laureati e neolaureati provenienti da 12 diversi Paesi, che hanno già affrontato una breve esperienza lavorativa in importanti realtà aziendali di tutto il mondo.
Interamente in lingua inglese, il master in Marketing si caratterizza per la grande attenzione ai temi della tecnologia e dell’innovazione (dal Digital Marketing ai Big Data), e un approccio innovativo unito a una modalità di insegnamento interattiva (maggiori informazioni sul sito web dedicato).
Come partner ufficiale, UM sarà in prima linea grazie al coinvolgimento di alcuni dei manager dell’agenzia, che condivideranno le proprie competenze ed esperienze lavorative su diversi ambiti. Non solo, UM si occuperà anche della progettazione di laboratori di comunicazione e dell’accoglienza di alcuni studenti in agenzia, per lo svolgimento di stage e progetti lavorativi.

“I talenti e il loro sviluppo sono uno dei pilastri su cui si fonda UM in Italia e nel mondo” ha dichiarato Alessandra Giaquinta, Managing Director di UM. “Essere sponsor ufficiali di questa prima edizione di IM4 – in collaborazione con MIP, da sempre un’eccellenza italiana – ci onora e ci consente di proseguire con entusiasmo nella direzione tracciata di essere una learning company”.

articoli correlati

AZIENDE

Il Search Engine Marketing di Mamadigital tra la didattica del Master MUMM de La Sapienza

- # # # # #

Mamadigital sale in cattedra per una nuova sessione didattica incentrata sul Search Engine Marketing; il tutto, nella cornice del Master MUMM (Master Universitario in Marketing Management) promosso dall’Università degli Studi di Roma La Sapienza, che giunge alla sua XIII edizione ed è dedicato a tutti i giovani laureati e giovani manager che intendono acquisire competenze distintive nel campo del Marketing Management. Nelle giornate del 22 e del 25 maggio Simone Rinzivillo, CTO e co-founder dell’agenzia affronterà con gli studenti una sessione didattica dedicata ai fondamentali delle attività SEO e SEM, puntando l’attenzione sull’importanza di pianificare e sviluppare strategie digitali efficaci capaci di ottenere i risultati, partendo dall’analisi del mercato e del cliente di riferimento, usufruendo di tutte le leve del marketing.

“Formazione ed esperienza rappresentano il mix perfetto di competenze per i professionisti del futuro” spiega Simone Rinzivillo. “Il mondo digitale, per la sua natura mutevole e in continua evoluzione, offre numerose opportunità a tutti coloro che desiderano affermarsi in questo settore. Per questa ragione Mamadigital collabora da diversi anni con l’Università di Roma La Sapienza in veste di partner del Master MUMM, consapevole di poter contribuire con la propria esperienza nel settore alla creazione di una nuova classe di giovani professionisti del marketing digitale”. Accanto al management di Mamadigital, la sessione didattica in programma coinvolgerà altri docenti aziendali che si distinguono per le proprie competenze riconosciute a livello nazionale ed internazionale. La docenza al MUMM è solo uno dei molti impegni nel settore della formazione portati avanti ogni anno dal management di Mamadigital, che vanta collaborazioni con diverse realtà formative italiane. Tra queste la Business School del Sole 24 Ore e l’Università Luiss Guido Carli.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Alma Graduate School lancia con Nimai Digital Company la campagna #YourFutureMBA

- # # # # #

La Business School dell’Università di Bologna Alma Graduate School, una delle più importanti e innovative scuole di management europee, ha lanciato nel mese di giugno la campagna social cross-media #YourFutureMBA in collaborazione con l’agenzia Nimai Digital Company.

Attraverso le foto di tre Instagrammers di fama internazionale (Simone Bramante – in arte @Brahmino, Katerina Irlin – @kat_in_ny ed Erica Firpo – @Moscerina) la campagna #YourFutureMBA racconta per immagini i casi di successo di alcuni ex alunni stranieri del MBA di Alma Graduate School. Sono state raccontate le storie e le esperienze di tre ex studentesse di New York, Judith, Renée e Jessica, professioniste della comunicazione che dopo aver studiato presso Alma Graduate School sono tornate negli Stati Uniti per ricoprire ruoli di rilievo rispettivamente presso Bulgari NYC, Mezzacorona Wines e DiPaolo Foods. Dall’Italia è invece stata condivisa la storia di Koryun, ex alunno MBA che è oggi Product Development presso la sede della London Stock Exchange in Piazza Affari a Milano.

Il Master in Business School dell’Università di Bologna è indirizzato a laureati di tutto il mondo che abbiano maturato un’esperienza lavorativa di almeno due anni ed è suddiviso in 6 indirizzi specialistici dedicati ai settori più trainanti dell’economia: Design, Fashion and Luxury Goods; Food and Wine; China/Far East and Europe Business Relations; Brazil and Europe Business Relations; Green Energy and Sustainable Business; Corporate Finance.

Le storie #YourFutureMBA si posso seguire sui canali Facebook, Twitter e Linkedin di Alma Graduate School.

articoli correlati