BRAND STRATEGY

Davide Oldani è il nuovo testimonial di TIM Impresa Semplice

- # # # # #

Davide Oldani

Parte domenica 6 marzo il nuovo spot Tv di TIM Impresa Semplice che avrà come protagonista lo chef Davide Oldani. La nuova campagna presenta le potenzialità dei nuovi servizi TIM che permettono alle aziende di scegliere, acquistare e gestire in modo semplice e immediato le più avanzate soluzioni ICT.

Nello spot l’imprenditore Davide Oldani racconta come l’utilizzo del cloud computing di TIM semplifichi la gestione della sua azienda per lasciar spazio alla creazione della sua cucina che unisce l’innovazione con la tradizione.

Lo spot, realizzato da Indiana production Company e girato a Milano nell’area di Porta Nuova, sarà pianificato sulle maggiori tv nazionali, nei cinema, negli aeroporti, nelle stazioni e sul web.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

6 mesi di unconventional adv negli aereoporti milanesi per One.Tray e Telecom Italia

- # # # # # #

One.Tray, la prima cesta brandizzabile e flyer-friendly disegnata ad hoc per i controlli di sicurezza, decolla nel mercato dell’unconventional advertising con la campagna Telecom Italia – TIM Impresa Semplice negli aeroporti di Milano Malpensa e Linate, in esclusiva per 6 mesi dal 26 giugno 2015, dopo il debutto 2014 negli scali di Roma Fiumicino e Ciampino con MasterCard e SisalPay.

One.Tray, società fondata dai giovanissimi Federico Kluzer, Nicolò de Brabant, Giovanni Scolari e Alessandro Pedote e selezionata per l’incubatore “SpeedMiUp” dall’Università Bocconi e dalla Camera di Commercio di Milano, ha messo a punto un modello rivoluzionario di cesta che rappresenta una soluzione di comunicazione unica per le aziende e allo stesso tempo fornisce un servizio a favore dell’aeroporto e dei passeggeri.

Sviluppata attraverso l’analisi delle infrastrutture aeroportuali, test di ingegneria e ricerche di design, la cesta One.Tray è ideale per sponsorizzazioni altamente personalizzabili, di grande visibilità grazie alla copertura esclusiva per terminal/aeroporto ed emerge come unico mezzo in grado di garantire una viewability del 100%. Assume fondamentale rilevanza la profilazione del target, che permette di personalizzare la comunicazione del cliente a seconda della tipologia di scalo/terminal.
L’interazione obbligatoria, sia visiva che tattile (tutti i passeggeri devono necessariamente passare ai controlli di sicurezza e sicuramente prenderanno in mano una cesta, la toccheranno, la guarderanno) in un momento di capacità percettiva amplificata (il passeggero “prende in mano il brand”) unita al cosiddetto wow-factor, determinano un eccellente incremento delle performance di campagna.
In particolare riferimento alla campagna negli aeroporti di Linate e Malpensa nel semestre giugno-dicembre 2015 si stima un traffico/contatti di circa 15 milioni di passeggeri.

Dal punto di vista del passeggero, One.Tray rende più piacevole, snello ed ordinato il controllo di sicurezza. Il prodotto, studiato ad hoc per il singolo aeroporto in termini di forma, ergonomia, infografiche, ha una capacità doppia rispetto ai contenitori tradizionali, che consente la riduzione del numero di ceste per passeggero, una migliore identificazione degli oggetti ai raggi x e la conseguente diminuzione dei tempi di attesa ai metal detector.

Per l’aeroporto scegliere One.Tray si traduce in un miglioramento delle operations aeroportuali, dell’immagine e della percezione del servizio offerto. Se prima il ricambio delle vaschette avveniva in media ogni 2 anni, il ciclo di ricambio per ogni nuovo cliente/campagna firmata One.Tray è di circa 3/6 mesi, con notevoli vantaggi e senza costi per la struttura.

A conferma della forza innovativa di One.Tray sia come strumento di sponsorizzazione che come servizio per aeroporti e passeggeri, la società vanta già track record come MasterCard e SisalPay; ha concluso accordi con i principali scali italiani (Fiumicino, Ciampino, Linate, Malpensa, Orio al Serio, Torino Caselle) per un totale di traffico intercettato di oltre 85 milioni di passeggeri all’anno. Inoltre, i materiali con cui è realizzata One.Tray sono completamente riciclati e riciclabili.

“One.Tray si posiziona in una nicchia di mercato che richiede competenze molto specifiche e soluzioni ad hoc, sia lato operations che dal punto di vista della comunicazione” spiega Federico Kluzer, imprenditore ventiquattrenne ideatore del progetto, “rappresenta una soluzione smart con un alto potenziale comunicativo fino ad oggi inespresso, per questo l’abbiamo definita ‘a must on your way’. Attualmente stiamo studiando soluzioni integrate con tecnologia dedicata, con l’obiettivo di ampliare l’offerta ed internazionalizzarci”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Tre diversi soggetti per la nuova campagna Telecom Italia, stavolta Pif racconta il successo delle start up di TIM#WCAP

- # # # # #

Non tutte le start up superano il periodo di incubazione, ma quelle che ci riescono hanno tutte le carte in regola per diventare grandi aziende. E proprio a quelle è dedicata la nuova campagna per Impresa Semplice Telecom Italia firmata dall’agenzia Leagas Delaney. Protagonista delle diverse clip è sempre Pif che racconta alcune delle grandi idee che sono diventate vere e proprie aziende grazie a TIM#WCAP (Working Capital Accelerator), il programma di Telecom Italia che dal 2009 aiuta talenti e idee a trasformarsi in imprese.

Nei diversi soggetti della nuova campagna TV Pif incontra i ragazzi di Fattura24, che hanno lanciato una nuova modalità di gestione delle fatture utilizzando il Cloud e i fondatori di Flazio che hanno creato un’applicazione che permette di creare un sito web “fai da te” in pochi minuti, anche attraverso i social. Da Discoveryfood, invece, hanno costruito una piattaforma digitale in cui gli agro-produttori possono raccontare in maniera più approfondita i loro prodotti e le loro peculiarità.

Nei video realizzati per i canali tematici e per il web, i protagonisti sono altri esempi di start-up che hanno sfruttato le potenzialità offerte dalla velocità della Fibra di Telecom Italia, per trasformare le proprie idee in imprese di successo, come Starteed, una piattaforma che aiuta a realizzare i progetti attraverso il “crowdfunfing”, o come Oilproject un portale che ha lanciato una innovativa modalità di apprendimento, dove si possono trovare contenuti ed esercitazioni per numerose materie scolastiche. Interessanti anche i casi di Pedius, un’applicazione che finalmente consente alle persone sorde di effettuare chiamate telefoniche e di WIman, un “social wi-fi” che consente di connettersi gratuitamente alla rete senza fili di un locale, utilizzando il proprio profilo Facebook o Google, in cambio di visibilità sui social media.

La pianificazione prevede l’uscita di tre diversi soggetti sui principali network tv nazionali e di altri 4 destinati ai canali tematici e al web. La regia è di Matteo Bonifazio, l’agenzia è Leagas Delaney.

CREDITS
Agenzia: Leagas Delaney
Supervisione creativa: Tim Delaney
Direzione Creativa Esecutiva: Stefano Campora, Stefano Rosselli
Art Director: Valerio Mangiafico
Copywriter: Matteo Maggiore e Antonio Serafini
Regia: Matteo Bonifazio
Casa di Produzione: Think Cattleya

articoli correlati