Hub09

Vincenzo Pastore entra nel team

8 novembre 2017

Vincenzo Pastore

“Quando Marco Faccio un giorno, sbagliando numero, si è accorto di aver chiamato me aveva due sole vie d’uscita per venirne fuori bene: invitarmi a cena oppure dirmi se ero interessato a collaborare con Hub09. Non avendo avuto abbastanza coraggio per la prima (e meno male, aggiungo), ha optato per la seconda. Prima di accettare mi sono informato in giro, per capire se avesse, la HUB09, cambiali scoperte e debiti vari che magari avrei ereditato io ma, con grande sorpresa, zero. Anzi, tutti ne parlano bene. Strano, ho pensato. A quel punto mi è sorto un dubbio e per correttezza ne ho parlato con lui. “Marco”, gli ho detto, se cerchi qualcuno veramente bravo e magari hai in mente di rafforzarti sul social, fare belle campagne adv, creare bei progetti a 360°, distinguerti nel branding, cercare nuovi clienti, crescere sempre di più, potenziare il reparto e pensi anche solo lontanamente di pagare questa persona uno sproposito, sappi che non sono la persona giusta”, ha spiegato Vincenzo Pastore.

“Mi ha tranquillizzato quando mi ha detto che non cercava di fare nulla di tutto questo e per di più non aveva nemmeno intenzione di pagarmi. A quel punto tutti i miei dubbi sono spariti, ho messo la X sul contratto e ho cominciato questa nuova avventura. Lavoro come copy da più di vent’anni. Sono cresciuto confrontandomi con diverse realtà: McCann, Saatchi&Saatchi, Young&Rubicam, Armando Testa (Roma, Torino, Milano), Max Information, Leo Burnett e Inps. Ho messo le mani su clienti nazionali e internazionali, molto prima che lo slang anglofono s’impadronisse dei 3/4 dei discorsi fatti in riunione, lasciando tutti con più dubbi che certezze. Come freelance ho scoperto la partita Iva, le telefonate minatorie in amministrazione a fine mese, gli anticipi delle tasse e i pagamenti a babbo morto. Insomma, ho visto cambiare molte cose nel nostro lavoro ma fortunatamente non tutto. Le idee, ad esempio, pagano sempre. Almeno loro. Ecco perché ho risposto alla telefonata di HUB09 con molto entusiasmo e con tanta voglia di fare, pronto a cogliere ogni opportunità e a crearne di nuove. Se le idee sono nell’aria, diciamo allora che qui si respira aria molto buona”, ha concluso Pastore.

“Capite perché non potevo fare a meno di quest’uomo? Sarà una bella avventura”, ha spiegato Marco Faccio.