Futuro roseo per le PR, sempre più centrali per i brand. Il Report Icco 2018/2019

27 Nov 2018

Un futuro positivo attende il comparto delle Relazioni Pubbliche, secondo quanto quanto evidenzia il World Report ICCO 2018/2019, l’indagine sviluppata dall’International Communications Consultancy Organisation, l’organizzazione globale che riunisce le Associazioni di Categoria di 55 Paesi, cui ha partecipato anche Assorel, socio italiano e fondatore di ICCO.

In rappresentanza delle imprese di Comunicazione PR le Associazioni di ciascun Paese hanno sottolineato alcuni dei fattori principali che determinano lo stato di salute del comparto, tra i quali la necessità per le aziende di accrescere la reputazione e la responsabilità sociale come valori portanti per ogni impresa.
A questo si aggiungono la crescente contaminazione tra le discipline della Comunicazione che consente alle PR di affermarsi per capacità di differenziazione e di intervento su più aree, in particolare quella del digitale e dei Social Media.

Per il 2018 il report evidenzia per la regione dell’Europa Occidentale una crescita in queste aree (in ordine di importanza): 1. Social media community management, 2. Corporate reputation, 3. Public affairs/government relations

L’outlook sulla crescita attesa in Europa Occidentale per il 2019 si focalizza su questi servizi: 1. Social media community management, 2. Measurement and analytics, 3. Digital build and production

I settori considerati a maggior potenziale di crescita per il 2019 in Europa Occidentale sono: 1. Technology 2. Healthcare 3. Financial and professional services

Infine, sugli skills ritenuti più importanti nei prossimi 10 anni per il comparto delle PR emergono: 1. Crisis counsel, 2. Creativity, 3, Social media community management

“Le PR in Europa hanno dimostrato di essersi evolute grazie all’ingresso di talenti da discipline come Advertising, Data Discovery e Consulenza Aziendale. In un mondo caratterizzato da opinioni e conversazioni sempre più polarizzate, il buon comunicatore è percepito come decisivo e necessario per promuovere il Brand e proteggerne la Reputazione” afferma Massimo Moriconi CEO di Omnicom PR Group Italia e Rappresentante per l’Italia di ICCO come Delegato Assorel.

“L’analisi ICCO, alla quale Assorel ha dato il proprio contributo, conferma il sentiment positivo di una crescita della domanda di comunicazione PR qualificata, mentre Assorel ha commissionato per il mercato italiano una nuova ricerca, in fase di conclusione, focalizzata su tre obiettivi principali: scenario mercato PR, struttura e risultati economici delle imprese, analisi qualitativa sulle aziende top del comparto” conclude Filomena Rosato (nella foto), Presidente Assorel.