Arriva Ligatus Motion, per video programmatici più coinvolgenti e mirati

18 Ottobre 2018

ligatus motion

Ligatus, il principale fornitore europeo di soluzioni di Native Advertising, amplia la propria offerta di programmatic native utilizzando Ligatus  Motion, un promettente formato video più coinvolgente, basato sull’informazione e profondamente mirato. Questa estensione dell’offerta di prodotti Ligatus segna il passaggio a formati pubblicitari nativi personalizzati, più accattivanti e non intrusivi.

Ligatus Motion, infatti, presenta un approccio alternativo per gli inserzionisti che utilizzano il video, creato appositamente per il coinvolgimento tramite contenuti in forma breve. Il video inizia solo quando il lettore è in view, e si ferma se l’utente prosegue con lo scrolling pagina, attivandosi solo quando è veramente visto, non falsificando così le statistiche di reporting. La funzionalità short-form è ideale per aumentare la notorietà del marchio, catturare l’attenzione dei potenziali clienti (in particolare sul cellulare) e ha un tasso di completamento più elevato per garantire che i brand condividano il loro messaggio completo con gli utenti. L’audio accompagna il video solo su scelta dell’utente. Dopo il completamento, il player si chiude automaticamente o può essere chiuso in qualsiasi momento.

Il nuovo formato è integrato in tutto il premium marketplace Ligatus – per citarne alcuni: Le Monde, Il Sole 24 Ore, RTL.fr, Il Fatto Quotidiano, PNP.de, Gala.de, LaSexta.com, Wetter.de, ChefKoch.de, Stern.de, ViaMichelin.de, Cumhuriyet.com.tr, Huffingtonpost.fr, Mopo.de, Antena3.es, EsDiario.com – e le campagne sono disponibili attraverso un servizio gestito o programmaticamente tramite la DSP preferita.

“Ligatus Motion è il riflesso della nostra missione di offrire esperienze pubblicitarie positive per tutte le parti interessate”, commenta Andreas Van de Ven (nella foto), Chief Product Officer di Ligatus. “Sappiamo che i video nativi funzionano, ma che solo con il giusto approccio possono raggiungere il loro pieno potenziale. Abbiamo unito le ultime tecnologie con insights sui consumatori per sviluppare un formato che sia accattivante, ma che lasci il controllo all’utente, evitando così ogni forma di irritazione”.