Daniele Cobianchi è il nuovo CEO di McCann Worldgroup Italy

11 luglio 2018

cobianchi - mccann worldgroup

Dall'Agenzia

McCann Worldgroup ha annunciato oggi che Daniele Cobianchi è stato nominato CEO di McCann Worldgroup Italia. Cobianchi, già CEO di McCann (Advertising), estenderà il suo mandato alla supervisione di MRM//McCann (CRM & Digital), Momentum (Eventi) e CRAFT (Produzione), lavorando a stretto contatto con i leader di ciascuna di queste agenzie.

Cobianchi ha cominciato la sua attività in McCann nel febbraio 2014 dopo oltre 15 anni di esperienza maturata in network globali di comunicazione (Dentsu, BBDO, Lowe, Havas, Ogilvy). Ha ricoperto il ruolo di CEO McCann, e successivamente quelli ulteriori di Vice Presidente e Chief Growth Officer di McCann Worldgroup.

“In questi anni d’agenzia Daniele ha contribuito in modo significativo allo sviluppo e al consolidamento delle aree chiave del nostro business, spingendo la crescita del gruppo attraverso il new business, la valorizzazione del prodotto strategico-creativo e favorendo l’integrazione delle discipline. McCann Worldgroup Italia ha recentemente ottenuto importanti riconoscimenti come Agenzia Creativa dell’anno dal Golden Drum ed è presenza ormai costante tra vincitori del Cannes Lions. Siamo certi che con la leadership di Daniele, l’agenzia potrà avanzare con successo in una nuova era di crescita e trasformazione”, ha dichiarato Pablo Walker, Presidente McCann Worldgroup Europe.

“Sono onorato che un network straordinario come McCann Worldgroup mi abbia proposto questo nuova e ambiziosa sfida. In un momento di grande trasformazione del nostro settore, questa è una fantastica opportunità per far crescere davvero le nostre capacità in tutte le discipline, interpretare il cambiamento e offrire servizi migliori ai nostri clienti. Grazie al contributo dei nostri team locali e del nostro network globale, continueremo ad aiutare brands e clienti ad avere un ruolo meaningful nella vita delle persone con idee innovative, tecnologia e passione”, ha commentato Daniele Cobianchi.