Teads presenta il nuovo formato inRead AR: la Realtà Aumentata al servizio dei brand

20 giugno 2018

inreadar

Teads, ideatrice della pubblicità video outstream e primo video advertising marketplace al mondo, ha presentato oggi al pubblico la prima versione dimostrativa del suo nuovo formato inRead AR, lanciato durante il Cannes Lion Innovation Festival tramite due demo create per Burger King e per Ray Ban.

inRead AR sarà disponibile attraverso Teads Studio nelle prossime settimane e consentirà ai brand di far leva sulla potenza della realtà aumentata (AR) per creare annunci altamente ingaggianti e interattivi. Il formato permette agli utenti di interagire con un annuncio in realtà aumentata, per esempio, nel caso di Ray Ban, “indossando” un nuovo paio di occhiali da sole. Non è necessario scaricare un’app: tutta l’interattività prende vita all’interno dell’ad unit di inRead AR, su browser mobile o desktop.

Rayban VR Demo from Teads on Vimeo.

L’integrazione della realtà aumentata è resa possibile grazie alla partnership con DeepAR, un team di ingegneri, ricercatori provenienti dal MIT, 3D designer con precedenti esperienze in Candy Crush e Dreamworks. Grazie a questa partnership, i designer e il dipartimento creativo interno di Teads potranno utilizzare la realtà aumentata di DeepAR con l’SDK di face-tracking per valorizzare l’esperienza pubblicitaria.

“La realtà aumentata è entrata a far parte dell’immaginario comune grazie ad app come Pokemon Go, che ha portato le persone ad avere sempre più familiarità con questa tecnologia”, spiega Bertrand Cocallemen (nella foto), Global Creative Director di Teads Studio. “inRead AR offrirà ai brand l’opportunità di interagire con i consumatori in modo molto più profondo e più personale, questo rende la pubblicità ancor più emozionante.

“Ora più che mai, la pubblicità ha la necessità di colpire e sorprendere i consumatori”. ribadisce Emi Gal, CEO di Teads Studio & CMO di Teads. “Questo formato permette ai brand di interagire con l’utente in modo creativo e ludico, creando esperienze divertenti e memorabili che producono risultati”.