L’impegno di Microsoft per divulgare l’Intelligenza Artificiale e la cultura digitale

12 marzo 2018

silvia candiani microsoft

Microsoft Italia ha inaugurato questa mattina la Microsoft Digital Week, confermando il proprio impegno per guidare il Paese verso la trasformazione digitale, aiutando istituzioni, aziende e persone a cogliere anche le opportunità dell’Artificial Intelligence. Un progetto di AI emblematico in questo senso è quello della sperimentazione di “Chiara”, l’assistente digitale con cui Microsoft e Teorema hanno risposto alla “Call for Ideas” indetta dal Comune, nell’ambito della Milano Digital Week. Attraverso il portale del Turismo del Comune di Milano, fruibile anche in mobilità, sarà possibile interagire facilmente con Chiara per accedere a informazioni utili, visualizzando per esempio gli eventi in programma in città, la mappa della metro e l’offerta culturale del momento.

“Milano città dell’Innovazione e del futuro, sempre in movimento, sempre all’avanguardia, per semplificare la vita dei propri cittadini e dei turisti che scelgono di visitarla. Con Chiara ci viene presentata la sperimentazione di uno strumento dalle grandi potenzialità che i milanesi saranno felici di provare durante la Digital Week”, ha confermato il Sindaco di Milano, Giuseppe Sala. “Sul terreno dello sviluppo tecnologico e della digitalizzazione della città stiamo lavorando da un anno e mezzo con l’obiettivo di facilitare, in particolar modo, il rapporto tra pubblica amministrazione e cittadini”.

Facendo leva sulla piattaforma cloud di Microsoft e in particolare su Azure BOT Services, Teorema ha messo a disposizione la propria expertise in ambito Artificial Intelligence per sviluppare la sperimentazione di Chiara, partendo dalle esigenze della città in ambito culturale e turistico. Ecco perché tra i feedback consolidati “dell’assistente virtuale” figurano le indicazioni su una delle mete meneghine più richieste, ovvero il Cenacolo Vinciano. Il progetto rappresenta un’importante sperimentazione in una logica di smart city e al contempo di multiculturalità. Sarà inizialmente disponibile in italiano e in inglese, ma in futuro potrà includere anche la capacità di dialogare in arabo e cinese, con l’obiettivo di offrire una risposta ai turisti in viaggio a Milano, ma anche di permettere a coloro che, per ragioni di lavoro o studio, risiedono in città di interagire ancora più facilmente con le istituzioni. Il progetto potrà rappresentare anche uno strumento di efficienza per la PA, di innovazione del servizio pubblico e di semplificazione del rapporto con la cittadinanza.

“Siamo orgogliosi di sperimentare questo nuovo strumento con il Comune di Milano, in risposta alla Call for Ideas della scorsa estate. Lo facciamo a Milano, per la prima volta in Italia, nella città che a pieno titolo può essere considerata la Capitale dell’innovazione, contando di poterlo facilmente replicare nelle altre città italiane”, ha commentato Silvia Candiani, Amministratore Delegato di Microsoft Italia (nella foto). “Il Cloud Computing e l’Artificial Intelligence non solo rivoluzionano con lungimiranza i modelli di interazione e business, ma soprattutto semplificano la vita delle persone. Ne sono esempi anche la nuova piattaforma di continuous learning del MIP e la nuova piattaforma intelligente per la salute di tutta la famiglia di Europ Assistance. Progetti innovativi che dipingono uno scenario in evoluzione, ove per crescere non è però solo necessario investire in tecnologia, bensì anche in cultura: la nuova ricerca Microsoft-KRC Research dimostra proprio il valore della cultura digitale quale driver strategico per la competitività del Paese: in queste imprese i dipendenti 10 volte più motivati, 4 volte più innovativi, 2 volte più produttivi”.

Durante la conferenza inaugurale della Microsoft Digital Week, è intervenuto anche Andrea Sianesi, Dean del MIP Politecnico di Milano Graduate School of Business, annunciando il lancio di Flexa, un digital tutor al servizio della formazione a livello internazionale: una piattaforma di continuous learning suggerirà come colmare il proprio skill gap alla Community MIP e a chiunque altro interessato a temi di business management, e in futuro aiuterà le aziende a reclutare i profili ideali.

È stato inoltre lanciato il nuovo progetto MyClinic di Europ Assistance, che integra i servizi cognitivi e l’Artificial Intelligence di Microsoft a supporto di percorsi di prevenzione e consulenza medica.

Nel corso dell’evento si sono confrontati anche altri rappresentanti del mondo accademico e dell’innovazione quali Carlo Ratti, Professore al Massachusetts Institute of Technology e Direttore del Senseable City Lab, Maurits Tichelman, Vice President del Sales and Marketing Group di Intel Corporation, e Carlo Barlocco, Presidente di Samsung Electronics Italia, condividendo la propria vision sul potenziale del digitale e in particolare dell’Artificial Intelligence a supporto di una società più moderna e di un sistema economico più competitivo.

In allegato i dettagli della giornata di oggi e il programma della Microsoft Digital Week