Hic Mobile, al via l’integrazione tra offline e display adv per la campagna Deichmann

23 febbraio 2018

hic mobile per deichmann

Per la recente campagna pubblicitaria Deichmann, la “Party Collection” by Maddalena Corvaglia, Hic Mobile ha attuato in un selezionato numero di stazioni ferroviarie una perfetta integrazione del mobile con i media pubblicitari outdoor.

La campagna Deichmann incentrata su una nuova collezione di calzature per i momenti di festa selezionata da Maddalena Corvaglia (che è stata la testimonial del brand per questa capsule collection) e declinata su affissioni e monitor, grazie alle tecnologie e alle soluzioni di Hic Mobile ha potuto raggiungere i viaggiatori anche all’interno delle stazioni coinvolte e sui binari, mentre attendevano il treno, guardando il proprio smartphone. Banner con diversi soggetti rimandavano alla landing page dell’ecommerce dove era possibile effettuare direttamente l’acquisto.

Grazie al retargeting geo-referenziato, Hic Mobile è infatti in grado di mappare con precisione l’area di ogni stazione e raggiungere così gli utenti in transito via mobile con annunci display via app. Riuscendo a profilare gli utenti – per lingua, per fascia di età e addirittura distinguendo tra viaggiatori che si trovano sui binari o nelle zone adiacenti – Hic Mobile ha potuto intercettare il target di interesse: donne dai 18 ai 45 anni, interessate a fashion, shopping e lifestyle. Tre flight di annunci mobile pianificati solo dalle 14 alle 19 hanno centrato l’obiettivo di portare nuove consumatrici al sito di e-commerce Deichmann. Lo smartphone si è rivelato il media vincente perché i tempi di attesa nelle stazioni sono sempre lunghi e in queste pause i pendolari amano utilizzare le loro app preferite. L’annuncio display arriva, dunque, in un momento di svago in cui sono più propensi a recepirlo.

“Per Deichmann abbiamo realizzato un geo-fencing molto accurato solo all’interno di un circuito di stazioni selezionate, assicurando un’integrazione perfetta tra mezzi tradizionali e mezzi online”, commenta Max Willinger, Co-Founder di Hic Mobile. “In questo modo Deichmann ha potuto amplificare notevolmente la resa della campagna, raggiungendo anche un target di persone che, pur trovandosi all’interno di una stazione, non guardano le affissioni e i monitor ma sono più concentrate sul loro smartphone. Gli ottimi risultati ottenuti – con valori di CTR (Click-through-Rate) ben al di sopra della media di mercato – sono stati la logica conseguenza del fatto che il target era stato perfettamente delineato”.