L’Osservatorio Branded Entertainment annuncia l’ingresso di Ogilvy e Mattel

22 Febbraio 2018

ogilvy e mattel in obe

OBE, l’Osservatorio Branded Entertainment, annuncia l’ingresso tra i propri associati di due nuovi rappresentanti della produzione di BE, Ogilvy e Mattel.

“We sell or else” è la citazione di David Ogilvy che meglio rappresenta Ogilvy Italy, l’agenzia del Gruppo Ogilvy & Mather universalmente noto per la creatività e l’efficacia che lo caratterizzano in termini di approccio e di risultati. La multidisciplinarietà in Ogilvy si traduce in un insieme di expertise che convivono e interagiscono per rispondere efficacemente alle sfide dei maggiori brand locali e internazionali. Una realtà curiosa e dinamica, in cui il digitale è pervasivo e l’innovazione è parte integrante del DNA.

“Inspiring the wonder of childhood” è la proposition di Mattel, tra le più grandi e prestigiose case produttrici di giocattoli al mondo, ideatrice di tanti prodotti celebri, che hanno fatto la storia, sognare e reso felici generazioni di bambini. Mattel sceglie di entrare a far parte dell’Osservatorio Branded Entertainment con un obiettivo preciso: approfondire sempre di più contesto e ambiti di sperimentazione e produzione del branded content, partecipando attivamente al confronto in corso con tutti gli attori della filiera del BE, ben rappresentati, costantemente informati e coinvolti nelle attività e iniziative promosse dall’Osservatorio.

“L’ingresso in OBE di Ogilvy e Mattel Italy anticipa un 2018 davvero pieno di novità per l’Osservatorio e conferma la valenza inclusiva del progetto associativo, una formula inaugurata e fortemente sostenuta dal Presidente Laura Corbetta e dai Consiglieri del nuovo Direttivo, insediatosi esattamente un anno fa” dichiara Anna Gavazzi, Direttore Generale di OBE. “Sono molto soddisfatta di vedere i primi frutti del gran lavoro di relazione e condivisione fatto fin qui insieme ai nostri Soci, un’ulteriore conferma del ruolo indiscusso di OBE come unico referente istituzionale italiano per il branded entertainment. Nei primi due mesi dell’anno abbiamo già costruito due momenti di confronto intorno al BE, all’interno del ciclo di incontri promossi dall’Osservatorio “Branded Entertainment: le regole del gioco”; in entrambe le occasioni abbiamo potuto focalizzarci meglio sulle esigenze del mercato di riferimento e degli operatori, entrando nel merito dei modelli di business possibili, approfondendo metriche e KPI.

“Il prossimo mese tutto questo fermento si tradurrà in un nuovo incontro, il 15 marzo a Roma, per parlare ancora di trasparenza, normativa e autoregolamentazione, mettendo questa volta intorno allo stesso tavolo brand, operatori e istituzioni” continua Gavazzi. “Un percorso prezioso e entusiasmante, che troverà il suo pieno compimento il 21 marzo nell’annuale Summit OBE, ospitato presso la Fondazione Feltrinelli, cui parteciperanno numerosi ospiti internazionali e verranno presentati i risultati di due delle ricerche in corso, incentrate sulla mappatura del mercato del BE in Italia e sulla valutazione dell’efficacia del BE video in ambito web”.

TAGS