Diesel continua a elogiare l’imperfezione nel nuovo capitolo della campagna integrata firmata Publicis italia

22 gennaio 2018

Diesel Publicis

Dall'Agenzia

Diesel e Publicis Italia scrivono un nuovo capitolo di “Go with the flaw”, la campagna che lo scorso settembre ha definito un mantra pensato per ispirare le persone ad accettare i propri difetti, indossandoli con orgoglio e rendendoli punti di forza.

Se il primo film ha raccontato un regista alle prime armi impegnato nella realizzazione di un film che celebra l’imperfezione, il nuovo episodio – Keep the world flawed – con toni ironici e noncuranti, mostra cosa succede quando si cerca di rifiutare le proprie imperfezioni. Quando, cioè, si fa tutto il possibile per nascondere i difetti, inseguendo l’idea di perfezione imposta dal mondo, perché il senso comune pensa alla bellezza solo come a un altro obbligo.

È la storia di un ragazzo e una ragazza che si incontrano e si innamorano a prima vista dopo che entrambi hanno scelto di liberarsi di loro difetti molto evidenti. In un cortometraggio diretto, come il primo, da François Rousselet con la colonna sonora di “What’s a matter baby” di Small Faces, scopriamo che, alla fine, i nostri difetti saranno sempre più forti di qualsiasi nostro tentativo di nasconderli. Quindi a questo punto, perché non abbracciarli, goderseli e mantenere il mondo come dovrebbe essere: meravigliosamente imperfetto?

 

 

Il nuovo capitolo di “Go with the Flaw” segna anche un nuovo inizio nello stile Diesel, la collezione Primavera/Estate 2018 che celebra gli elementi iconici del marchio in un’atmosfera anni 90. Una collezione pensata per incoraggiare la spontaneità e l’individualità, che permette di creare stili personali giustapponendo capi apparentemente contrastanti.

Il film nasconde anche piccoli indizi che portano ad altri elementi della campagna integrata, con l’obiettivo di popolare e mantenere il mondo difettoso. In alcuni fotogrammi chiave è possibile scoprire simboli che riportano a un profilo Instagram che glorifica le calze spaiate (@wantedsocks), o al sito web di un finto ristorante chiamato Bluffet (bluffet.com) dove, in collaborazione con il canale Buzzfeed Tasty, in tre video sono visibili ricette create per alimentare comportamenti imperfetti. Un altro indizio (layover.it) invia invece le persone a un sito web di un’agenzia viaggi un po’ particolare, dove chiunque può cercare ed effettivamente prenotare voli con il maggior numero possibile di scali, perché la bellezza di un viaggio sta anche in una pianificazione difettosa che permette di fare molti viaggi in uno solo.

L’intero progetto è stato ideato e realizzato da Publicis Italia, partner del brand fashion dal 2017.

CREDITS
Client: Diesel
Agency: Publicis Italia
Global Chief Creative Director Publicis WW e Ceo Publicis Italia: Bruno Bertelli
Executive Creative Director: Cristiana Boccassini
Digital Creative Directors: Milos Obradovic, Mihnea Gheorghiu
Associative Creative Directors: Eddy Guimaraes, Vinicius Dalvi
Creative Supervisor: Simone Di Laus
Art Director: Alice Teruzzi
Copywriter: Francesca Ferracini
Head of Planning: Bela Ziemann
Senior Creative Planners: Noa Dekel, Monica Radulescu
Account Team: Barbara Pusca, Filippo D’Andrea, Camilla Poli, Maria Elena Gaglianese
Head of Digital Production: Pierluigi Roselli
Head of Social: Stefano Perazzo
Social Media Manager: Doina Tatu
Agency Producer: Silvia Cattaneo
Art Buyer: Caterina Collesano

Production Company: DIVISION Paris
Director: François Rousselet
DOP: Simon Chaudoir
Editor: Adriana Legay
Ex. Producer: Jules de Chateleux
Line Producer : Aurelia Lafaye