Oath: Reckitt Benckiser, con Nexplora, analizza l’efficacia della campagna Durex su Vevo

24 novembre 2017

Durex

Oath con il brand Durex di Reckitt Benckiser ha misurato la performance della campagna pubblicitaria a supporto del lancio di Durex Natural Intimate Gel su Vevo, mettendola a confronto con le performance sugli altri media, TV inclusa. La ricerca è stata condotta da Nextplora, società di insight management che fornisce conoscenza utile alle aziende per conseguire i migliori risultati. Oath, che da un anno è il sales partner esclusivo di Vevo per il mercato italiano, ha integrato l’inventory premium della piattaforma video nella propria offerta commerciale.

Pianificato dall’agenzia media Dentsu Aegis e live dal 24 luglio al 13 agosto sulla piattaforma premium di video e intrattenimento, il preroll da 20” di Durex Natural Intimate Gel ha messo a segno risultati sorprendenti in termini di efficacia. A dimostrarlo è la ricerca cross-mediale che ha misurato l’andamento delle performance del video Durex pianificato su TV, web, social e Vevo.

Il brand Durex e la media agency Dentsu Aegis hanno scelto Vevo per la vicinanza del target e per l’ambiente brand safe della piattaforma. I risultati dello studio rivelano che Vevo ha registrato le performance migliori su KPI come advertising, awareness percezione del prodotto e intenzione di acquisto.

L’analisi dei risultati ha individuato le basi del successo nella bassa frequenza e nei video unskippable, elementi che differenziano le campagne Vevo rispetto a quelle pianificate su altri media. Di conseguenza, emerge che Vevo impatta in modo particolare su uno degli aspetti fondamentali che decreta l’efficacia di una campagna: il ricordo del messaggio della pubblicità. Infatti, tra le persone che ricordano di aver visto la pubblicità il 46% degli intervistati dà risposte relative a messaggi contenuti nel video advertising. Un risultato strabiliante se si considera che supera di 8 punti il benchmark relativo alle ricerche cross media.

Grazie alle performance di Vevo, la campagna ha contribuito all’accrescimento della product image, che emerge efficacemente negli aspetti sottolineati dal target: vicinanza, fiducia, serietà e profondità di gamma.

“Siamo contenti che Reckitt Benckiser abbia scelto di analizzare l’efficacia di un canale come Vevo all’interno di un piano di comunicazione con una forte connotazione informativa e contestualmente valoriale. L’elevata propensione all’acquisto espressa dalle persone esposte al messaggio pubblicitario dimostra come le caratteristiche intrinseche di Vevo rendano tale piattaforma più idonea alla distribuzione di questo tipo di messaggi rispetto ad altri canali di comunicazione. Lo scarso affollamento di advertising e l’elevato appeal dei contenuti sono gli asset che rendono Vevo un ambito molto favorevole alla memorabilità dei messaggi pubblicitari”, ha affermato Christina Lundari (in foto), General Manager di Oath Italia.