Libero Mail si rinnova in tutta sicurezza, con il Data Center SuperNap di Siziano (PV)

23 novembre 2017

supernap libero mail

Libero Mail, il servizio di posta elettronica di Italiaonline, si rinnova per soddisfare i suoi oltre 9 milioni di utenti, che vi trascorrono un tempo medio di 2 ore e 34 minuti, cifra record, rilevata da dati interni relativa al mese di settembre, che la rende la più amata del Paese. “Gmail”, intervene Andrea Chiapponi, Chief Commercial Officer Large Account di Italiaonline, “predenta una maggior dinamica di crescita legata alla necessità per gli utenti Android di attivare un account per poter essere operativi. Ma il tempo medio di utilizzo quotidiano è circa la metà”.

La Libero Mail è la più sicura d’Italia. I server che la erogano sono custoditi nel data center Spernap Italia di Siziano (PV), il più moderno, avanzato e sicuro del Sud Europa, concepito e costruito secondo le specifiche dei data center “Switch LAS VEGAS”, certificati Tier IV Gold: 42mila metri quadri di spazio con 4 data hall e un centro operativo di rete h 24 per monitoraggio su sicurezza, protezione e incendi. Al data center fanno notare che benchè la Tier VI consenta 25 minuti di down all’anno, dal 2000 non si verifica alcuna sospensione del servizio, tant’è che in prospettiva è pronet per il Tier V, che non prevede alcuna indisponibilità.

Palando di sicurezza, oltre al servizio di Password Sicura, che consente di proteggere il proprio account attraverso il doppio controllo della password della casella di posta e un codice di verifica inviato via SMS, la mail è dotata di sistemi che proteggono gli accessi degli account in condizioni particolari. Può inoltre essere impostato, su riechiesta degli untenti, un meccanismo di scadenza a 180 giorni della propria password.
Altrettanto intense e accurate sono le attività di sicurezza dei messaggi per prevenire nel modo più efficace possibile le attività di spam o di phishing. Si va da sistemi di verifica della reputazione del mittente, analizzandolo per come si presenta a partire dal suo indirizzo IP, a verifiche sulla base di alcuni protocolli standard e a un sistema di filtri. Oltre alle soluzioni proprietarie di Italiaonline, i sistemi di verifica della reputazione sono forniti dal partner Cloudmark, società specializzata nella sicurezza carrier-grade di messaggistica, reputazione del mittente e soluzioni di infrastrutture di messaging. “Ovviamente il processo di controllo è assolutamente anonimizzato”, precisa Marie-Laure Retureau, VP Sales EMEA, “grazia all’utilizzo di fingerprint per identificare i messaggio spam, di fishing e simili”.

La Libero Mail poggia sulla piattaforma Open-Xchange, azienda europea con base in Germania, leader di mercato globale nelle piattaforme di posta elettronica e DNS, che gestisce 220 milioni di caselle di posta con la sua OX App Suite.
“La nostra proposta è OpenSource”, evidenzia Raphael Lagina, Ceo di Open-Xchange, “Condividere è il miglior modo di collaudare una soluzione è condividerla con l’intera comunità, per evidenziare i punti deboli, se be ne sono , e mettervi riparo”. Nè va sottovalutato il fatto che siamo europei, soggetti alla più stringenti norme in ambito Privacy, quelle della GDPR”.

Tra le altre novità di Libero, oltre alla fuznioe multi account, vi sono 2 GB di spazio a disposione per salvare e condividere i propri file, conservare i più importanti e visualizzarli anche in mobilità. Qualora si necessiti di uno spazio maggiore, è possibile attivare un’offerta premium per avere 10GB di spazio. Inoltre, la funzione JumboMail permette di inviare in un solo messaggio allegati fino a 2GB in un batter d’o
La Libero Mail è perfettamente responsiva e la nuova release permette, come per tutti i siti di Italiaonline recentemente oggetto di restyling, di pianificare nuovi formati pubblicitari ad elevato impatto, anche di native advertising. Fiore all’occhiello resta sempre il direct marketing, che fa leva su una customer base unica in Italia e che permette pianificazioni socio-demo accuratissime.

“Tutti i nostri siti sono pensati per offrire il miglior servizio possibile agli utenti e agli inserzionisti: la Libero Mail non fa eccezione e con il nuovo aspetto e le nuove funzionalità diventa ancora più fluida, intuitiva e soprattutto a misura di utente, che la può personalizzare a proprio gradimento“, conclude Chiapponi. “Il brand Libero si è sempre caratterizzato per l’innovazione e il servizio agli utenti, in particolare gli utilizzatori della mail: la sicurezza degli account e dei messaggi è pertanto fondamentale per continuare a garantire la qualità e l’affidabilità della mail più letta del Paese”.