Candy Group punta sulla realtà virtuale per lanciare i prodotti Hoover

23 ottobre 2017

Candy Group

Dal web

È stato un vero e proprio punto di svolta per Candy Group: dopo il successo ottenuto all’IFA, il gruppo ha deciso infatti di puntare sempre di più su nuove strategie incentrate sulla Realtà Virtuale. Questa tecnologia è stata utilizzata per la prima volta da Candy Group per mostrare ai visitatori dello stand le prestazioni della “Kitchen of the Future” di Hoover permettendo agli utenti un coinvolgimento a 360° con un’esperienza immersiva nella visione globale della casa del futuro.

Per rendere al meglio l’idea dell’innovazione di prodotto, all’interno dei 1000 metri quadri del padiglione Candy Group, sono state allestite 4 aree esperienziali dedicate ai prodotti Hoover in cui oltre 600 persone hanno potuto realmente vivere un assaggio di futuro. Indossando l’apposito visore VIVE, il più evoluto sul mercato, l’utente ha potuto scoprire le potenzialità dei prodotti connessi, attraverso la realtà virtuale. La VR rappresenta l’ultima frontiera dell’innovazione ed è proprio per questo che è stata scelta come la tecnologia più rappresentativa per proporre i prodotti a marchio Hoover. Innovatività non è solo caratteristica essenziale dei prodotti a marchio Hoover ed elemento che ha garantito una posizione di leadership all’interno del mercato degli elettrodomestici, ma un vero e proprio approccio strategico per la valorizzazione dei prodotti, a partire dalla comunicazione e dal marketing. La nuova strategia di comunicazione di Hoover e l’elaborazione del payoff “Born Innovative”, infatti, ben sintetizzano il forte legame del marchio con l’innovazione, elemento che da sempre ne fa il suo tratto distintivo.

L’esperienza virtuale ha riscosso una grande successo sul consumatore, sul canale e anche sui media, ma soprattutto è stato uno strumento molto utile dal punto di vista della formazione interna di manager e venditori, che hanno potuto conoscere lo strumento su cui l’azienda sta puntando in maniera determinante.

Dopo il positivo test pilota ad IFA, Candy Group intende puntare le proprie risorse su questa tecnologia, espandendone e ampliandone gli ambiti di applicazione, potenzialmente infiniti. Obiettivo è esportarla a beneficio delle differenti divisioni aziendali, come ad esempio quella di Ricerca e Sviluppo (R&D), che ha delle enormi potenzialità per testare i nuovi prodotti in tempi rapidi e in spazi ridotti. Il tutto in un ambiente di simulazione virtuale accurato e sofisticato. Obiettivo a breve termine è portare questa tecnologia anche all’interno di tutti gli showroom del gruppo, creando un mondo nuovo e tecnologicamente avanzato, all’interno dei già esistenti spazi espositivi.

La VR richiede competenze specifiche nella formulazione degli script, differenti rispetto ai video tradizionali; per questo il gruppo Candy si è avvalso della collaborazione dello studio creativo Bonsaininja, che ha supportato nell’individuazione delle migliori tecniche per la realizzazione dei contenuti e per rendere l’applicazione della realtà virtuale un’esperienza unica.