Ghali, successo su YouTube con un video dedicato al nuovo Assassin’s Creed Origins

20 ottobre 2017

Ghali, Assassin's Creed

Dall'azienda

Il deserto egiziano, un’aquila che taglia l’orizzonte e, sullo sfondo, le maestose piramidi. Al centro, un uomo a dorso di cavallo, dal volto coperto e dall’abbigliamento da combattente: è in questo modo che Ghali ha deciso, a modo suo, di interpretare e celebrare il nuovo capitolo di una delle saghe più famose del mondo, quella di Assassin’s Creed, nei negozi il 27 ottobre con il nuovo Origins.

Ghali è stato scelto da Ubisoft, casa di produzione della famosa serie, per celebrare il nuovo capitolo di AC vestendo i panni del protagonista Bayek, guardiano dell’Egitto e ultimo appartenente alla tribù dei Medjay, popolazione nubiana che abitava la regione Medja del Sudan settentrionale, la cui storia personale porterà alla nascita della Confraternita degli Assassini. Lo fa con un video postato sulla sua pagina Youtube, in cui reinterpreta in maniera personale il protagonista del videogioco, in un’affascinante ambientazione che rievoca l’esotico scenario egiziano.

Bayek, un carisma da vero leader e maturità segnata da importanti esperienze di vita. Questi i presupposti che guidano l’assassino nella sua impresa epica che si intreccia con le gesta di personaggi che hanno fatto la storia, come Cleopatra, Tolomeo XIII e Giulio Cesare. Assassin’s Creed è una saga lunga dieci anni iniziata nel 2007 e racconta delle origini antichissime della confraternita degli assassini, mille anni prima della sua fondazione. Il gioco ha reso necessario un meticoloso lavoro di ricerche storiche e perfezionamenti tecnologici, condotti da un team internazionale di sviluppatori provenienti dagli studi di Singapore, Sofia, Chengdu, Shanghai, Bucarest, Kiev e guidati da Ubisoft Montreal.