AZIENDE

La Marketing Automation per il no-profit: Diennea MagNews al Fundraising Day con UNHCR

- # # # # #

Diennea MagNews - UNHCR

Diennea MagNews, azienda specializzata da oltre 20 anni nel multichannel marketing, sarà sponsor del Fundraising Day, l’appuntamento dedicato al no profit e all’impatto che il digital sta avendo su questo settore, che avrà luogo sabato 21 ottobre al Campus Universitario di Forlì, dalle ore 9:00 alle 17:00.

Una giornata di formazione che vedrà la partecipazione di 600 fundraiser e sarà ricca di molte sessioni parallele che tratteranno dall’Email Marketing al Crowdfunding, passando per i Social e il Web Copywriting, tutto orientato alla raccolta fondi.

Diennea MagNews terrà un workshop di approfondimento sul fundraising online, dalle ore 14:30 alle 15:30 (Aula 2), intitolato “Valorizzare ogni fase del Donor Journey con la Marketing Automation: il caso UNHCR”, durante il quale Delia Bruno, Business Consultant del leader nel digital direct marketing, spiegherà i vantaggi della Marketing Automation per il no profit, con il supporto di Diego Ciccone, Marketing Specialist di UNHCR, l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati.

Attraverso il racconto della case study UNHCR, sviluppata in collaborazione con Diennea MagNews, il workshop offrirà insight e best practice per disegnare il “Donor Journey” e coltivare un rapporto duraturo con i donatori, ottimizzando così le performance dell’attività di fundraising.

Conoscere, coinvolgere e fidelizzare i propri sostenitori sono i fattori chiave di una strategia “donor-centrica”, finalizzata alla raccolta delle donazioni, e sono realizzabili attraverso la Marketing Automation che consente di automatizzare e personalizzare i flussi di comunicazioni e le azioni verso gli utenti, migliorando performance e risultati.

Si tratta di un cambio di paradigma che ha permesso a UNHCR di invertire l’approccio classico della comunicazione: dall’invio di email massive alla politica dell’ascolto e della profilazione, alla base della strategia. L’obiettivo è rafforzare il legame dei donatori con UNHCR e migliorare l’esperienza della donazione, mandando comunicazioni mirate a seconda degli interessi.

“Il progetto che abbiamo sviluppato insieme a UNHCR ci ha permesso di estendere anche al no profit i vantaggi strategici della Marketing Automation, già testati con successo su altri modelli di business. In questo caso, l’utente prende il nome di donatore e il ciclo di vita “donor journey”: cambia la forma, ma non la sostanza dei progetti che si possono costruire. Si parte sempre dagli obiettivi per disegnare la strategia a seconda della fasi del Donor Journey e dei touchpoint più rilevanti. Vedremo, ad esempio, che il piano di Welcome racchiude un mondo di opportunità non solo per consolidare il rapporto appena avviato, ma anche per acquisire importanti informazioni di profilazione sugli utenti”, commenta Delia Bruno di Diennea MagNews.

articoli correlati