Ovs e Fare x bene onlus lanciano #bullisNOteen ponendo l’attenzione sul “Cyberblame”

26 settembre 2017

OVS #bullisNOteen

OVS e FARE X BENE ONLUS lanciano la seconda edizione di Bullis – No Chi bulla perde, progetto che vedrà i ragazzi impegnati a ideare le dieci regole del primo galateo del web. Il 25 settembre, presso lo store di Milano in Corso Buenos Aires, OVS e FARE X BENE hanno presentato l’iniziativa – patrocinata dal MIUR, attraverso il Safer Internet Center – Generazioni Connesse, con la presenza di due YouTuber d’eccezione: Doctor Vendetta e Jack Nobile.

Con il patrocinio del Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, OVS e FARE X BENE ONLUS, associazione che sostiene, promuove e tutela i diritti inviolabili della persona, soprattutto delle categorie sociali più deboli e soggette a discriminazioni, rinnovano la collaborazione per la realizzazione del progetto rivolto ai ragazzi dai 9 ai 18 anni e agli adulti, che vuole fornire strumenti utili per prevenire fenomeni di bullismo e cyber bullismo.

Dopo il successo dell’edizione 2016, quest’anno #bullisNOteen porrà l’attenzione sul tema del “Cyberblame” (il messaggio deliberatamente ostile e provocatorio inviato da un utente della comunità un altro individuo specifico), attraverso due canali: off line, con percorsi di educazione e sensibilizzazione nelle scuole e sulla piattaforma FAD (Formazione a Distanza) contro ogni forma di discriminazione e violenza, e on line, con un contest volto a generare tra i ragazzi un confronto costruttivo sul tema e sensibilizzare l’opinione pubblica.

I seguitissimi youtuber Doctor Vendetta, Jack Nobile e Ros4lba sfideranno quindi i ragazzi a creare la propria netiquette attraverso un contest online dal quale prenderà vita il primo galateo del web. Le dieci regole principali verranno ufficializzate in occasione della seconda Giornata nazionale contro il bullismo in programma a febbraio 2018 e centinaia di t-shirt con stampata la prima regola del decalogo verranno distribuite per raccogliere fondi per progetti dedicati nelle scuole.