easyJet pensa ai bambini con il progetto “Little Traveller’s Log Book”

3 agosto 2017

easyJet

Ufficio Stampa

easyJet ha lanciato il progetto “Little Traveller’s Log Book”, dedicato alle famiglie e ai più piccoli in partenza per la propria vacanza estiva.

Per rendere il viaggio dei piccoli più coinvolgente, la compagnia ha creato un vero e proprio diario di bordo per piccoli viaggiatori, disponibile da agosto su tutti i voli del network di easyJet.

Il “Little Traveller’s Log Book”, include aneddoti simpatici di viaggio, informazioni sui primi aviatori e l’intera raccolta sulle informazioni di viaggio, che includono il numero del volo, il percorso, l’indicazione totale di miglia e infine uno spazio riservato alla firma del comandante del volo.

I piccoli passeggeri saranno invitati a consegnare il proprio diario al personale di bordo che provvederà a farlo firmare al Comandante e su alcuni voli, una volta atterrati a destinazione, potranno anche essere invitati a portare il proprio diario direttamente nella cabina di pilotaggio.

Il Comandante Brian Tyrell, Responsabile delle operazioni di volo easyJet, ha commentato: “Ogni anno oltre due millioni di famiglie viaggiano con easyJet e siamo consapevoli del fatto che spesso intrattenere dei bambini a 30,000 piedi di altezza possa rivelarsi un’impresa difficile, questo è infatti il motivo per il quale vogliamo cercare di rendere l’esperienza di viaggio più piacevole. Abbiamo pianificato una serie di iniziative a favore delle famiglie che prevedono di consentire il trasporto gratuito di oggetti essenziali di viaggio, come ad esempio i passeggini e i sedili portatili. I nostri piloti e il personale di bordo sono felici di incontrare i nostri piccoli viaggiatori e rendere la loro esperienza di viaggio con noi il più divertente ed entusiasmante possibile. Siamo sicuri che apprezzeranno la possibilità di annotare le proprie avventure di viaggio con noi nel loro diario e che questa estate sia un’opportunità per loro di vivere un’esperienza emozionante e divertente a bordo dei nostri aerei”.

L’iniziativa easyJet segue inoltre di poco il recente lancio su tutti i voli da e per il Regno Unito delle “Flybraries” (flying libraries) per avvicinare i bambini e ragazzi alla lettura anche durante il volo. Vere e proprie “librerie” in volo con numerosi di libri educativi selezionati da un esperto.