Gen Z: i Millennials al quadrato. L’analisi di Kantar Millward Brown

17 marzo 2017

millward brown

Oggi una nuova generazione di giovani consumatori sta formando la propria personalità e identità sociale in un contesto post-Millennials. Come ingaggiarli?
Se ne è parlato nell’incontro organizzato a Milano da Kantar Millward Brown, che ha focalizzato l’attenzione dei marketer sui consumatori di domani, appunto i Centennials o post-Millennials,  sulla loro predisposizione all’engagment, sugli atteggiamenti nei confronti delle attività di comunicazione delle marche.

Federico Capeci, Chief Digital Officer & CEO Kantar Millward Brown e Kantar TNS (le divisioni Consumer Insights del gruppo Kantar), nonchè autore del libro “#Generazione 2.0” sui Millennials italiani, ha illustrato la prospettiva sociologica del contesto generazionale e l’evoluzione delle nuove generazioni, sulla base dello studio effettuato circa le caratteristiche sociali e di atteggiamento nei confronti dei brand ormai da alcuni anni.

“Lo S.T.I.L.E. (Socialità, Trasparenza, Immediatezza, Libertà ed Esperienza) delle nuove generazioni impone alle aziende di ripensare in modo profondo le modalità di interazione ed ingaggio delle loro marche nei confronti di questi target”, ha sintetizzato Capeci. “Molte aziende – le più smart e lungimiranti – si sono già attrezzate ridefinendo la propria organizzazione ed i processi per la gestione delle attività di comunicazione esterna. Molte altre, no. Ma anche chi si è già mobilitato per affrontare le sfide portate dai Millennials, deve oggi considerare le implicazioni derivanti dall’avvento di una nuova generazione, la Gen Z, che presenta caratteristiche ancora più marcate dei suoi predecessori”. (qui per approfondire)