01 Distribution e AdPulse portano i protagonisti di “Beata Ignoranza” dentro WeTransfer

22 Febbraio 2017

partnership 01 Distribution e AdPulse

Dal web

In occasione dell’uscita nelle sale del film di Massimiliano Bruno “Beata Ignoranza”, i protagonsti Marco Giallini e Alessandro Gassmann entreranno “dentro” We Transfer per invitare direttamente gli utenti a scaricare il trailer del film, attraverso una serie di divertenti video interattivi girati ad hoc, on air con il formato Take Over.

L’idea creativa nasce dalla collaborazione tra 01 Distribution, una direzione di Rai Cinema, che distribuisce il film in sala e AdPulse, la concessionaria di pubblicità di WeTransfer, che insieme hanno deciso di trasformare il formato Take Over in uno stimolo interattivo e coinvolgente per l’utente che lega le funzionalità della piattaforma alle tematiche del film, dando vita a un originale esperimento di content advertising.

WeTransfer permette agli utenti in rete di trasferire file di grosse dimensioni evitando l’invio come allegato in email e superando quindi i limiti di capacità che hanno le caselle di posta elettronica. Alessandro Gassmann e Marco Giallini si sono prestati a questo esperimento di marketing per la promozione del film Beata Ignoranza proprio perché i personaggi che interpretano nel film hanno a che fare con questa tipologia di problemi legati all’era digitale.

Filippo (Gassmann) è infatti un allegro progressista perennemente collegato al web. Bello e spensierato è un seduttore seriale sui social network. Ernesto (Giallini) al contrario è un severo conservatore, rigorosamente senza computer e probabilmente l’ultimo possessore vivente di un Nokia del ’95.

La campagna sfrutterà alcuni dei formati premium messi a disposizione dalla concessionaria, dal wallpaper full page, il video spot, e filmati HD interattivi in formato wallpaper, ma il loro utilizzo è assolutamente originale in quanto mai prima ad ora, il formato ha interagito in modo così forte con l’utente di WeTransfer.

Il film è prodotto da Fulvio e Federica Lucisano per Italian International Film.