World Communication Forum 2017: a Ginevra convegni, workshop ed eventi

17 febbraio 2017

World Communication Forum

Dal web

Dal 13 al 17 marzo si terrà l’ottava edizione del World Communication Forum, i temi principali su cui verterà l’evento saranno: fake news, strategie di comunicazione a misura di start-up, social media marketing, comunicazione politica ed istituzionale.

L’appuntamento annuale vede la partecipazione da tutto il mondo di responsabili della Comunicazione di istituzioni e aziende, giornalisti, ricercatori, blogger, professori universitari, presidenti di associazioni di Relazioni Pubbliche. Quest’anno il Forum si terrà per la prima volta a Ginevra e prevede un ricco programma di convegni e tavole rotonde sul ruolo che la comunicazione riveste nel mondo degli affari, dei media e nella società e workshop incentrati su diverse discipline della comunicazione.

I principali panel e le sessioni formative riguarderanno: Relazioni Internazionali e Comunicazione Istituzionale; Strategie di Social Media Marketing per organizzazioni globali; Comunicazione Politica con un focus sulle ultime elezioni americane; Corporate Social Responsability; Fake News & Fake Influencer; Public Speaking; Competitività globale delle start-up.

Tra i relatori, invece, figurano: Faith Muthambi, Ministro delle Comunicazioni del Sud Africa; Roman Vassilenko, Ministro degli Affari Esteri della Repubblica del Kazahstan; Daniel Holtgen, Direttore Comunicazione, Portavoce del Segretario Generale del Consiglio d’Europa; Kara Alaimo, ricercatore del dipartimento di Journalism della Lawrence Herbert School of Communication; Mercy M. Kolok, Communication Officer, UNICEF South Sudan; Franky Saegerman, Head Digital Insights NATO Public Diplomacy Division; Maxim Behar, Presidente di ICCO (International Communication Consultancy Organisation); Sean Gardner, Co-founder delle serie “Twitter Powerhouses” su Huffington Post USA; Scott Fahlman, Research Professor alla Carnegie Mellon University, meglio conossciuto come il “padre” dell’emoticon smile.

Lorenzo Brufani, CEO dell’agenzia di comunicazione integrata Competence, sarà tra i relatori del convegno “Social Media strategies for Global organizations. How to engage the globe?” in cui terrà un intervento incentrato sulla gestione delle crisi reputazionali online causate da hackeraggi e violazioni di dati sensibili.

“Il World Communication Forum è una straordinaria occasione di confronto con colleghi provenienti da tutto il mondo sulle sfide della nostra professione e sull’evoluzione del mercato. La comunicazione efficace in situazione di crisi come nel caso di attacchi informatici o campagne di boicottaggio sui social media è diventata ormai un servizio strategico per qualsiasi azienda non solo per difendere la propria reputazione, ma addirittura per trasformare la crisi in un’opportunità di rafforzare la relazione di fiducia con clienti ed influencer”, ha concluso Lorenzo Brufani.

“L’unicità dell’ottava edizione del World Communication Forum non risiede soltanto nel rinnovato format e in un programma più denso di appuntamenti ma anche nella capacità di rappresentare un alto livello di sviluppo nel settore della comunicazione e la nuova identità professionale della comunità di comunicatori globali. Oggi possiamo inequivocabilmente affermare che la comunicazione è diventata un elemento chiave dello sviluppo umano e dell’umanità stessa e che è una risorsa che contiene un autentico potenziale per futuri cambiamenti positivi”, ha dichiarato Yanina Dubeykovskaya, Direttore Generale del WCF Summit.