Ford a San Valentino stupisce con una sorpresa gli operatori del settore hospitality

14 febbraio 2017

Ricerca Ford

Dall'azienda

Un sondaggio condotto da Ford conferma che per chi opera nell’hospitality, San Valentino significa mettere l’amore altrui prima del proprio. Sono proprio questi inconsapevoli ‘assistenti di Cupido’ a dover rinunciare al loro San Valentino, discutendo spesso con i relativi partner, per la loro assenza. Ford quindi ha voluto stupirli e ha organizzato una romantica sorpresa di San Valentino, dedicata al loro amore.

Approfondendo il tema del sondaggio l’atmosfera di San Valentino rende gli operatori del settore alberghiero e della ristorazione più predisposti verso la clientela; 1 su 4, infatti, si rende disponibile a realizzare soluzioni creative per rendere magico il momento della dichiarazione d’amore dei loro clienti.

La ricerca si è svolta attraverso interviste a operatori del settore hospitality di diversi paesi europei, tra cui camerieri, baristi e concierge, alcuni dichiarano che sarebbero disposti a lasciare il lavoro piuttosto che perdere la notte più romantica dell’anno in compagnia del loro amore; sono gli intervistati italiani, con il 33% delle preferenze, a percepire quanto complicato sia il dover lavorare in questa giornata, mentre sono i francesi, con il 29%, a raccontare di aver più volte affrontato litigi per tale motivo.

Degli intervistati, inoltre, 1 su 3 ha cercato di evitare il turno di lavoro, 1 su 10 si è dato per malato, o altri ancora hanno dato libero sfogo alla fantasia, inventano emergenze personali o improbabili problemi come l’auto in panne.

Ford ha voluto stupire questi inconsapevoli ‘assistenti di Cupido’, organizzando per loro una romantica sorpresa di San Valentino.

“A San Valentino le coppie si dedicano a se stesse senza prestare attenzione al resto. Certo è, che molto del loro festeggiamento dipende dalle persone che, sacrificandosi, lavorano ardentemente per rendere il nostro momento magico. Sono loro i veri Cupido di San Valentino, e quale modo migliore per riconoscere i loro sforzi se non renderli protagonisti del momento” ha dichiarato Greg Dawson, Vice President Communications and Public Affairs, Ford Europa.

Per gli operatori a lavoro nel giorno dedicato all’amore c’è però un lato positivo: 2 su 3 degli intervistati, infatti, ha affermato che i clienti a San Valentino sono più gentili, oltre ad essere, secondo la maggioranza, più generosi.
E cosa fanno questi ‘assistenti di Cupido’ per i clienti che si presentano da soli proprio a San Valentino? Dal sondaggio emerge che 1 cameriere su 5 si prende cura di loro, cercando di farli sorridere.