Al via la campagna “Peschiamoci Chiaro” di MSC Pesca Sostenibile e Carrefour Italia

14 ottobre 2016

MSC Pesca Sostenibile

Ufficio Stampa

Carrefour Italia, MSC Pesca Sostenibile e i suoi partner lanciano dal 13 ottobre al 4 novembre sui propri canali social Facebook e Twitter una campagna dedicata alla tracciabilità e sostenibilità della pesca.

L’obiettivo è quello di sensibilizzare i consumatori attraverso un video creativo che spiega agli utenti cos’è la tracciabilità e cosa vuol dire scegliere prodotti sostenibili che garantiscano mari in salute e al tempo stesso contribuiscano a tutelare l’attività della pesca per le generazioni future.

La campagna social #peschiamocichiaro è stata realizzata dalla coppia creativa Melania Angeloro e Giacomo Pellizzari ispirandosi alla campagna Tracciabilità realizzata dall’headquarter di MSC*. Il video è stato ideato e prodotto dall’agenzia anglossasone Nice and Serious.

La collaborazione tra MSC Pesca Sostenibile e Carrefour Italia è attiva dal 2015 e crea un sistema virtuoso che spinge i propri fornitori a certificarsi e approvvigionarsi di materie prime certificate MSC. Grazie a questa partnership, al giorno d’oggi, Carrefour offre ai propri consumatori oltre 12 prodotti realizzati con materie prime certificate sostenibili secondo i più alti standard riconosciuti a livello mondiale come i più credibili e completi per la pesca sostenibile.

Il marchio blu MSC aiuta i consumatori ad effettuare un acquisto sostenibile in modo semplice senza preoccuparsi di dover valutare all’atto di acquisto alcuni elementi fondamentali per la sostenibilità ma che talvolta sono complessi per chi non ha conoscenze specifiche. Area di pesca FAO, attrezzo di pesca, taglia minima, pesca illegale, catture accessorie sono solo alcuni degli aspetti coperti dal programma MSC Pesca Sostenibile. Inoltre, in tal modo i consumatori contribuiranno, con i loro acquisti, alla salute dei nostri mari.

Flavia Mare, responsabile Qualità e CSR manager Carrefour Italia, dichiara “È nostro compito sensibilizzare i consumatori indirizzandoli verso acquisti sempre più sostenibili. La salute degli oceani dipende da tutti noi, da ogni nostro comportamento e decisione d’acquisto. Con l’adesione alla campagna social #peschiamocichiaro vogliamo trasmettere ai nostri clienti il valore aggiunto della sostenibilità ittica e far capire loro che la salute dei mari dipende anche da ogni loro gesto quotidiano, inclusa la spesa”.

Francecsa Oppia, Direttore Generale di MSC Pesca Sostenibile, dichiara” La tracciabilità è un aspetto fondamentale nel Programma MSC. Infatti tutti i prodotti con il marchio blu sono tracciabili dal mare al piatto e sono sottoposti al DNA test che garantisce l’attendibilità tra specie dichiarata e offerta. Gli ultimi test** hanno rilevato che il 99,6% del pescato con il marchio blu è etichettato correttamente rispetto a una media del 30%*** che è descritto o etichettato in maniera non corretta”.

*Il Marine Stewardship Council (MSC) quest’anno ha fatto una campagna sul tema della tracciabilità anche in Danimarca, Inghilterra, Germania, Spagna, Australia, USA, Canada, Polonia, Francia, Svezia, Finlandia, Sud Africa, Norvegia, Olanda e Giappone.

** MSC effettua il DNA test due volte l’anno su un campione casuale di prodotti con il marchio blu. L’ultimo test è stato fatto su 13 specie differenti e su 356 prodotti unici, venduti dai retailer in 16 paesi. Questi risultati sono conformi a quanto rilevato l’anno precedente e mostrano che in media, dal 2009, la percentuale di prodotti ittici con il marchio blu MSC non etichettati correttamente è inferiore all’1%.

***Pardo, Jimenez and Perez-Villarreal (2016) ha confrontato 51 paper su l’etichettatura del pescato e ha riscontrato una media di errore del 30%.