Arte, innovazione e beneficenza: col Gruppo Roncaglia la serata Laureus Onluns di Mercedes-Benz

6 settembre 2016

Nico Rosberg firma l'opera d'arte battuta all'asta

Dall'agenzia

L’automobile come simbolo del connubio tra arte e innovazione: come ogni anno, Mercedes-Benz e la Fondazione Laureus Onlus hanno aperto il weekend del Gran Premio di Monza con un importante appuntamento di beneficenza, firmato dal Gruppo Roncaglia.

Il giovedì antecedente il GP d’Italia è infatti tradizionalmente dedicato alla beneficenza. Anche quest’anno la Fondazione Laureus Onlus ha organizzato una serata di gala dove, attraverso un’ast, si sono raccolti fondi da destinare a giovani che vivono in situazioni disagiate attraverso progetti legati allo sport. Molte le personalità dello sport, dello spettacolo e dell’industria invitate e molti i cimeli all’asta. Fra tutti spiccava la Drawing Machine Mercedes-Benz, una macchina innovativa creata dal gruppo di artisti NONE. Al suo interno batte un cuore elettronico che analizza dati e li tramuta in segni pittorici su tela; non dati qualsiasi, però: la Drawing Machine ha analizzato i dati della telemetria della freccia d’argento di Nico Rosberg registrati durante il gp che più ha significato nella carriera del tedesco: la vittoria a Montecarlo.
In altre parole: l’emozione di un pilota, i dati della sua F1 (velocità e accelerazione latitudinale nel singolo istante) e una macchina che fonde tutto insieme in un’opera d’arte. Il risultato è una tela unica al mondo creata sotto gli occhi degli ospiti, autografata da Nico Rosberg e battuta all’asta subito dopo.

“Arte generativa, una drawing machine ingegnerizzata e costruita per l’evento che ha creato un’opera d’arte originale; un altro progetto che bene spiega la direzione presa dal Gruppo Roncaglia” dice Armando Roncaglia, General Manager, “ovvero realizzare progetti di comunicazione innovativi che coniugano tecnologia all’avanguardia e creatività pura”. L’iniziativa s’innesta in un progetto ben più ampio che è durato per tutta la settimana di gara e che ha riunito Mercedes-Benz, Fondazione Laureus, il Team F1 e i suoi piloti sotto l’hashtag #GoMB. In collaborazione con Twitter, l’operazione ha dimostrato fin da subito la sua efficacia entrando nei primi 10 trend topic del web.