Il FAI fa parlare i tesori nascosti d’Italia con McCann ed Eccetera

9 ottobre 2015

Dall'Agenzia

Se i palazzi d’Italia iniziassero a parlare, che segreti ci racconterebbero? Dopo decenni nell’oblìo, i tesori nascosti del nostro Paese si ribellano e fanno sentire la propria voce, per raccontare la loro storia agli Italiani, prima che venga dimenticata.

Per farlo usano l’unico mezzo a loro disposizione – il citofono – e lo trasformano in un nuovo strumento di comunicazione. Così nasce Open Doorbells – I citofoni raccontano, un’operazione instant che usa per la prima volta i citofoni per cogliere di sorpresa i passanti e incuriosirli a scoprire cosa si nasconde dietro i portoni che vediamo ogni giorno, iniziando dalla FAImarathon del 18 ottobre, che apre in esclusiva più di 500 luoghi speciali in tutta Italia, la maggior parte dei quali inaccessibili il resto dell’anno ma fondamentali per conoscere il valore del nostro patrimonio.

L’idea nasce nell’agenzia McCann Worldgroup e si è sviluppata grazie alla stretta collaborazione con Eccetera – eccellenza italiana della creatività audio a livello mondiale – che ha lavorato alla regia e alla creazione dei primi “audio da citofono” di sempre, con il fablab Opendot e con MRK Productions, iperattiva casa di produzione video del regista Marco Rossi.

Creative Credits
Chief Creative Officer: Alessandro Sabini
Creative Directors: Gaston Guetmonovitch, Gaetano Del Pizzo
Digital Creative Director: Paolo Boccardi
Copywriter: Niccolò Moronato
Art Director: Marco Zilioli

Production
Audio Experience: Eccetera
Regia: José Bagnarelli
Producers: Sabina Feneri, Barbara Arzuffi
Sound Designer: Luca Imperato
Tecnici del suono: Mauro Fazzini, Marco Vaccaro
Video: MRK Productions
Regia: Marco Rossi
Riprese: Gabor, Limao
Producer: Alice Visconti