MEDIA

Il Digital Signage di Jaboo raggiunge 20 centri commerciali. Obiettivo: 30 entro il 2015

- # # # #

Il Digital Signage di Jaboo raggiunge 20 centri in tutta Italia, offrendo un interessante punto di contatto tra brand e consumatori. I suoi totem digitali interattivi, “powered” by Didit (partner tecnologico del progetto e socio di Jaboo), erogano servizi informativi e di pubblica utilità secondo logiche di smart city, oltre a contenuti pubblicitari – localizzati e non – agli oltre 2 milioni e mezzo di consumatori settimanali che frequentano i centri coperti dal servizio.

“Jaboo nasce dalla consapevolezza che la comunicazione digitale è in forte e costante evoluzione”, commenta Gianluca Paladini, Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo Hubcom, holding di controllo di Jaboo. “La convergenza dei media e la diffusione di nuovi strumenti digitali interattivi, l’offerta integrata e sinergica di servizi e di contenuti informativi, offrono un coinvolgimento sempre più attivo degli utenti. Intendiamo procedere con l’ampliamento del network raggiungendo entro la fine dell’anno un circuito con 30 centri commerciali, capaci di sviluppare oltre 4 milioni di contatti a settimana. Jaboo rappresenta un modello di “smart city” ampliabile a circuiti retail e comuni”.

L’innovazione di Jaboo si basa sull’integrazione di due fattori chiave: la tecnologia e la partecipazione degli utenti (user engage). Il totem dotato di doppio schermo HD da 55 pollici e funzionalità touchscreen, presenta una serie di dispositivi integrati attraverso i quali è possibile migliorare l’esperienza dell’utente, rendendo più piacevole, interessante e utile la permanenza nel centro commerciale. Web cam e audio, trasmissione wi-fi, lettura di card (bancomat e carte di credito, fidelity, carte regionali di servizi), sensori di prossimità e porta USB sono solo alcune delle tecnologie inserite nei totem.

“Stiamo investendo su un’architettura multi-canale in grado di distribuire contenuti sul circuito dei totem, coinvolgendo anche gli strumenti social e la piattaforma web del centro commerciale”, spiega l’Amministratore Delegato Didit, Amos Piran. “Inoltre lanceremo a breve una nuova piattaforma chiamata Promolike che offrirà una nuova esperienza nell’interazione con il mondo del web e del couponing, con una visione di insieme altamente innovativa”.

“Grazie alle conferme raccolte fino ad oggi dal mercato”, conclude Rino Griffo, CEO MDA concessionaria esclusiva del mezzo, “abbiamo realizzato “sul campo” un pacchetto d’offerta senza eguali”.

articoli correlati

Lascia un commento

Devi essere loggato per poter commentare.